Josip Ilicic
Josip Ilicic

Bergamo, 31 gennaio 2020 - "Diciamo che è la mia miglior stagione, ma non è finita ancora e voglio concluderla bene. Sinceramente mi sento molto meglio adesso che 7-8 anni fa". Josip Ilicic si sta rendendo protagonista di un grande campionato con l'Atalanta. Basti pensare che, oltre alle solite giocate di classe purissima, lo sloveno ha firmato anche 13 gol e 5 assist, trascinando ancora una volta i suoi in piena zona Europa, a -1 dal quarto posto occupato dalla Roma. E il classe '88 non si nasconde: la Dea punta alla qualificazione in Champions League

"Dobbiamo dare ancora di più per raggiungere il nostro obiettivo che è quello dell'anno scorso", sottolinea il numero 72 ai microfoni di Sky Sport. Quante chances ci sono invece che i bergamaschi possano ripetere un'impresa simile a quella compiuta dal Leicester in Premier League? "Stiamo facendo molto bene sinceramente, però per arrivare a quel livello ci vuole ancora più qualità e tanto lavoro. Se vediamo la rosa della Juventus, ci sono 22 titolari di livello mondiale. Può succedere, certo, che vinciamo lo scudetto. L'Atalanta è su una strada giusta". 

Possibile che le rinnovate ambizioni del club nerazzurro lo convincano a restare ancora a Bergamo? "Al futuro non penso. Non ho mai detto che rimarrò all'Atalanta a vita. Qui però sto bene, è come la mia seconda casa e in questi due anni e mezzo mi sono trovato molto bene e non potrei chiedere di meglio. Però - aggiunge l'ex Palermo e Fiorentina - non voglio mai guardare al futuro, ma pensare al presente e a ciò che sto facendo adesso, poi a giugno si vedrà. Un calciatore un giorno è qui e quello dopo è da un'altra parte. Non so cosa deciderà la società".