2 apr 2022

Atalanta-Napoli, Spalletti: "Vietato mollare. Le assenze? Non parlo di emergenza"

Il tecnico toscano avverte i suoi: "Con i nerazzurri dovremo stare sul pezzo per tutta la gara"

giusy anna maria d'alessio
Sport
Luciano Spalletti (Ansa)
Luciano Spalletti (Ansa)

Napoli, 2 aprile 2022 - Dopo una sosta vissuta nel segno del sempre più vivo sogno scudetto, per il Napoli arriva il momento di affrontare la realtà e le sue difficoltà: la prima si chiama Atalanta, squadra che gli azzurri affronteranno domenica 3 aprile alle 15 in una trasferta che è stata presentata in conferenza stampa da Luciano Spalletti.

Vietato parlare di emergenza

 L'importanza di quello che sarà uno snodo cruciale del campionato non è stata nascosta neanche dal tecnico toscano, di solito più cauto nei giudizi. "Quella di domani sarà una gara durissima nella quale per 95' dovremo resistere alla forza, fisica e non, di una squadra che ti punisce appena abbassi la guardia grazie a qualità e ritmo". E grazie a Gian Piero Gasperini, da anni artefice del boom del progetto nerazzurro. "I complimenti li estendo a tutto il club, capace di coniugare la crescita della squadra sul campo a quella delle strutture. Non sarà facile - continua Spalletti - a maggior ragione alla luce delle tante assenze che avremo, ma abbiamo già dimostrato diverse volte di poter vincere pure in situazioni di emergenza. Anzi, questa espressione non mi piace perché rende ancora più complicata una partita che lo sarà già a causa delle peculiarità dell'Atalanta: preferisco mutuare le parole di carica usate da Koulibaly". La leadership del senegalese, in virtù delle numerose defezioni, sarà un fattore ancora più determinante del solito: tra gli assenti di lusso figura Osimhen, attualmente al centro di diverse polemiche che spaziano dalla nota questione plusvalenze (che è costata al club un deferimento) a un rientro ritardato dagli impegni con la Nazionale che secondo voci di corridoio lo spogliatoio azzurro non avrebbe gradito. "In queste ore sui media si parla più di queste presunte polemiche che della partita, l'unica cosa per noi importante: sul resto sarà la società a fornire i chiarimenti del caso".

Chance per Zanoli

 In attesa delle delucidazioni dei piani alti del Napoli una certezza c'è ed è l'assenza per squalifica del nigeriano, pronto a essere rimpiazzato dal neo papà Mertens. "Domani avrà motivazioni extra per dimostrare le proprie qualità al suo 'nuovo tifoso' e anche per prendersi una rivincita nei miei confronti per tutte le volte in cui non l'ho schierato nonostante sia un professionista esemplare, in campo e fuori e un grande leader per il gruppo". Un'altra defezione pesante sarà quella di Di Lorenzo, il cui posto potrebbe essere occupato da Zanoli. "Finora ha giocato poco ma è pronto a farlo fin da Dimaro".

Serie A, le probabili formazioni della giornata 31
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?