Juan Musso
Juan Musso

Bergamo, 2 luglio 2021 - Colpo in entrata dell'Atalanta, che per sostituire il partente Gollini ha scelto di affidare la propria porta a Juan Musso, acquistandolo dall'Udinese per una cifra che si aggira attorno ai 20 milioni di euro. Un investimento insomma importante quello effettuato dalla Dea, che dimostra le sue rinnovate ambizioni per la stagione verrà. A questo proposito, i nerazzurri hanno tutta l'intenzione di rafforzarsi puntando sulla linea verde: nel mirino ci sono il terzino Gianluca Frabotta della Juventus e il centrocampista Tommaso Pobega del Milan. L'obiettivo della società è inoltre quello di blindare i propri gioielli, a cominciare da Robin Gosens

La carriera di Musso

Nato a San Nicolas de los Arroyos il 6 maggio 1994, Musso è cresciuto nel Racing Club con cui ha esordito in prima squadra nel maggio 2017, giocando poi nelle stagioni successive anche in Copa Sudamericana e in Libertadores. Nell’estate del 2018 si è trasferito all’Udinese, con cui ha disputato le ultime tre annate collezionando 102 presenze in tutte le competizioni, di cui 100 in Serie A, e risultando uno dei portieri più affidabili e di maggior rendimento del campionato. Nella stagione 2019/2020 si è anche distinto per essere stato il portiere con più clean-sheet in Serie A: è infatti riuscito a mantenere la porta inviolata in ben 14 partite. Con la maglia dell’Argentina ha invece esordito il 26 marzo 2019 nell’amichevole vinta 1-0 in Marocco e da allora è sempre stato nel giro della Nazionale albiceleste, fino alla recente convocazione per la Copa America 2021. 

Leggi anche: Mourinho è arrivato a Roma