La delusione dei giocatori dell'Atalanta dopo il ko con il Liverpool (Ansa)
La delusione dei giocatori dell'Atalanta dopo il ko con il Liverpool (Ansa)

Bergamo, 3 novembre 2020 - L'Atalanta ospita al Gewiss Stadium i campioni d'Inghilterra e d'Europa del Liverpool, nella terza giornata del Gruppo D dei gironi di Champions League. Il match sembra aperto ed in equilibrio, fino a quando i Reds prendono in mano le redini della gara. Al 16' Jota realizza il primo gol e al 33' il secondo. Salah stronca la Dea in apertura di secondo tempo e Manè la mette definitivamente k.o. due minuti dopo, al 49'. Chiude i conti ancora Jota al minuto 55, firmando la propria tripletta personale, portandosi il pallone a casa e fissando il risultato finale sullo 0-5. Una batosta difficile da digerire per i bergamaschi che, a causa della vittoria in contemporanea dell'Ajax sul Midtjylland, diventano terzi nel girone, a pari punti (4) proprio con gli olandesi. Inglesi in testa a quota 9, ultimi i danesi a 0. 

Primo tempo

Gasperini, privo di De Roon e Gosens per infortunio, schiera Mojica a sinistra e Pasalic in mezzo al campo. In attacco Gomez dietro Muriel e Zapata. Klopp arriva a Bergamo senza il lungodegente Van Dijk, sostituito dal giovane Williams in mezzo alla difesa. In regia un altro 2001, Jones, davanti il trio Manè-Jota-Salah. Dopo novanta secondi il Liverpool ha già la prima opportunità con Jota, che dribbla Hateboer, entra in area e va a sbattere contro Sportiello, bravo ad uscire in anticipo e a chiudere lo specchio della porta. Manè cerca di sbloccare un match giocato a ritmi altissimi con una conclusione improvvisa da fuori area al 13', ma il portiere vede partire il pallone e alza in angolo. Risponde Muriel, che affronta in velocità la retroguardia inglese e prova a sorprendere Alisson, che è attento e para. Al minuto 16 Alexander-Arnold trova la verticale per Jota, che sfugge a Palomino e con uno scavetto morbido batte Sportiello. 1-0 per i Reds. La gara rimane apertissima, con Muriel che è la scheggia impazzita che rende la vita difficile ai lenti centrali ospiti. Al 18' il colombiano trova ancora un pertugio per far partire il sinistro, Alisson para ma stavolta con un brivido. Gli uomini di Klopp raddoppiano al 33'. Joe Gomez lancia lunghissimo per Jota, che effettua un aggancio strepitoso con il sinistro per rientrare sul destro e castigare nuovamente la difesa bergamasca. Due minuti dopo Manè ci prova dai sedici metri, Sportiello si tuffa e sfoggia una parata straordinaria per evitare il colpo del k.o. definitivo. Il Liverpool gestisce in maniera impeccabile il pallone, sfianca la Dea e porta a casa la prima frazione di gioco in vantaggio per 2-0.

Secondo tempo

Apre la ripresa come peggio non poteva l'Atalanta, che da calcio d'angolo a favore subisce un clamoroso contropiede di Salah. Hateboer insegue l'egiziano, ma lo lascia rientrare troppo facilmente sul mancino; l'attaccante prende la mira e infila il pallone sotto l'incrocio. La Dea naufraga completamente due minuti dopo, al 49': Salah imbuca per Manè, che penetra in area e con un pallonetto batte nuovamente Sportiello. 0-4 per i Reds. I bergamaschi cercano una reazione, Zapata gira di testa su corner ma troppo debolmente; tutto facile per il portiere. Gli inglesi calano la manita al 54'. Manè filtra di esterno destro per Jota, che salta il portiere fuori tempo in uscita e realizza la propria tripletta a porta sguarnita. Duvan Zapata si inventa una giocata mostruosa al 62'. Il Papu lo innesca sul centro-sinistra dell'area, Duvan manda al bar un difensore con una finta e calcia un destro terrificante verso il secondo palo, colpendo in pieno l'interno dell'incrocio dei pali. Il colombiano è sfortunato e il pallone non entra in rete e ritorna in campo. Il colombiano è l'ultimo ad arrendersi dei padroni di casa. Al 67' parte in slalom palla al piede, entra in area e stavolta è Alisson a negargli la gioia del gol. Salah al minuto 82 replica il contropiede fatto ad inizio secondo tempo, ma stavolta il portiere atalantino effettua un miracolo, l'ennesimo della sua partita, e salva i suoi compagni.

Atalanta-Liverpool 0-5, il tabellino

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer (36' st Depaoli), Pasalic (18' st Malinovskyi), Freuler, Mojica (36' st Ruggeri); Gomez (36' st Lammers); Muriel (7' st Pessina), Zapata. In panchina: Gollini, Rossi, Scalvini, Romero, Miranchuk, Traoré, Ilicic. Allenatore: Gasperini.

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold (36' st N. Williams), Gomez, R. Williams, Robertson (20' st Keita); Henderson (21' st Milner), Wijnaldum (37' st Tsimikas), Jones; Salah, Diogo Jota (21' st Firmino), Mané. In panchina: Kelleher, Adrian, Matip, Cain, Shaqiri, Origi, Minamino. Allenatore: Klopp.

RETI: 16' pt Diogo Jota, 33' pt Diogo Jota, 2' st Salah, 4' st Mane', 9' st Diogo Jota.

ARBITRO: Hategan (ROU).

NOTE: serata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Wijnaldum, Jones, Klopp. Angoli: 6-7. Recupero: 0', 2'

Leggi anche: Ferencvaros-Juve, Pirlo: "Chiellini a disposizione, Dybala riposa"