Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Roma, 30 gennaio 2021 - Vigilia di Atalanta-Lazio, di nuovo contro, ma stavolta in campionato. Dopo la vittoria bergamasca in Coppa Italia mercoledì scorso per 3-2, i biancocelesti ci riprovano a superare quella che, a detta dei più, è la squadra più in forma della Serie A. "La partita di mercoledì è stata ottima, giocata molto bene, per lunghi tratti meglio dalla Lazio. In alcuni momenti non bisogna commettere certi errori, l'Atalanta è un avversario di spessore, ci sono stati degli errori individuali che hanno compromesso una qualificazione che volevamo in ogni maniera. Inutile pensarci ora, vediamo domani, sarà complicata come la gara di Coppa”, le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa. Il tecnico biancoceleste in questi giorni ha ritrovato Luis Alberto e accolto il nuovo acquisto Mateo Musacchio: "Luis ha fatto ieri e oggi due buone sedute, rientra dopo 10 giorni da un'operazione, bisognerà valutare, le sensazioni odierne sono state buone. Vedremo domani nel risveglio muscolare. Musacchio l'ho voluto, l'abbiamo voluto. Si allena da 2 giorni con noi, se non gioca dall'inizio entrerà in corso. Domani mattina scioglierò gli ultimi dubbi”, il suo commento.

Poi prosegue: ”Sul mercato avevamo bisogno di un giocatore che rimpiazzasse il buco enorme lasciato da Luiz Felipe Ramos. Abbiamo preso uno di affidamento, intelligente, che conosce il campionato, ci darà una grande mano”. Infine conclude: ”Domani sarà una gara molto importante, sappiamo che dovremo fare del nostro meglio. Noi e l’Atalanta siamo le squadre che danno fastidio alle grandi. Inizia il girone di ritorno, mancano 19 giornate, finora abbiamo messo da parte un discreto bottino, pensando anche alla qualificazione ottenuta in Champions. Sappiamo che per arrivare tra le prime 4 dovremo fare qualcosa in più, ma anche per le arrivare tra le prime 6". 
 

Leggi anche - Lazio, arrivano le scuse di Hoedt: "Ora a lavoro a testa bassa"