Bergamo, 31 gennaio 2020 - Vittoria importantissima della Lazio, che continua la sua rincorsa al quarto posto battendo anche l’Atalanta per 3-1 a Bergamo. I biancocelesti la sbloccano con Marusic, poi con Correa e Muriqi chiudono i conti. Serve a poco la rete di Pasalic, se non a riaccendere solo per pochi minuti le speranze atalantine.

Serie A oggi: risultati e classifica

Primo tempo

I primi 45 minuti sono tutti a marca laziale. I biancocelesti, in cerca del riscatto dopo la sconfitta in Coppa Italia proprio contro i bergamaschi, cominciano fin da subito la gara in modo più aggressivo. Le seconde palle sono tutte dei capitolini, che dopo soltanto tre minuti di gioco trovano il vantaggio con un gol capolavoro di Marusic. Il montenegrino parte da sinistra rientrando sul destro e calciando a giro dalla trequarti. Gollini, infastidito dal sole, prova ad intervenire ma non riesce a togliere la palla dall’incrocio dei pali. Al 20esimo Milinkovic ci prova su punizione dal limite, ma il pallone termina di poco al lato con Gollini immobile a osservare. Il serbo ci va ancora più vicino però al 33esimo. Luis Alberto con un lavoro di suola e tacco al limite dell’area, libera Immobile al cross di prima intenzione. Milinkovic si inserisce con i tempi giusti e indirizza di testa verso la porta. Gollini però gli nega la gioia del gol, sfiorando con la punta delle dita e deviando la traiettoria sul palo. Solo nel finale arriva invece il primo squillo dell’Atalanta. Cross taglia dalla destra di Ilicic e incornata di Zapata che Reina però riesce a bloccare in due tempi.

Secondo tempo

Gasperini non può essere soddisfatto, così a inizio ripresa si gioca la carta Malinovskyi per Ruggeri ridisegnando l’Atalanta. La storia però, nonostante una reazione bergamasca non sembra cambiare, e al 52esimo la Lazio trova ancora l’imbucata vincente. Su un lungo lancio dalla difesa, Immobile pizza di testa il pallone involando Correa verso la porta. L’argentino è il più veloce nello scatto, e davanti a Gollini lo supera con una finta e poi deposita il pallone in fondo al sacco. Al 66esimo la Lazio può chiuderla con Lazzari, che però non è freddo sotto porta dopo una lunga galoppata, e si fa respingere la conclusione ravvicinata da Gollini. Al 78 l’Atalanta la riapre con un guizzo di Muriel, che supera Acerbi, poi conclude sul palo. Sulla respinta però arriva il neo-entrato Pasalic, che fa il tap-in vincente. Inzaghi vede i suoi sotto pressione, così decide di inserire in campo forze fresche. Escalante, Pereira e Muriqi prendono il posto di Leiva, Immobile e Correa. Una mossa vincente quella del tecnico piacentino, visto che pochi minuti dopo, all’81esimo, Milinkovic con una giocata illuminante libera in corsa il freschissimo Pereira. L’ex Manchester United punta la porta di Gollini poi scarica al momento giusto per Muriqi, che con la porta spalancata non può sbagliare. La Lazio ottiene così meritatamente la quinta vittoria consecutiva in campionato, riscattando la sconfitta in Coppa e superando proprio i bergamaschi in classifica, portandosi al quinto posto.

Leggi anche - Spezia-Udinese 0-1, decide De Paul dal dischetto

Atalanta-Lazio 1-3

Il tabellino

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Maehle, Freuler (33' st Caldara), De Roon, Ruggeri (1' st Malinovskyi); Miranchuk (9' st Pasalic), Ilicic (22' st Lammers); Zapata (9' st Muriel). A disp.: Sportiello, Rossi, Scalvini, Gyabuaa, Pessina. Allenatore: Gasperini.

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (37' pt Musacchio), Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva (35' st Escalante), Luis Alberto (14' st Akpa Akpro), Marusic; Correa (36' st A. Pereira), Immobile (35' st Muriqi). A disp.: Alia, G. Pereira, Hoedt, Parolo, Lulic, Fares. Allenatore: Inzaghi.

Arbitro: Chiffi di Padova.

Reti: 3' pt Marusic, 6' st Correa, 34' st Pasalic, 37' st Muriqi.

Note: giornata serena, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Patric. Angoli: 2-2. Recupero: 1' pt; 3' st.