Antonio Conte
Antonio Conte

Milano, 31 luglio 2020 – Si conclude domani il campionato dell’Inter che si gioca il ruolo di vice Juventus contro l’Atalanta di Gasperini. Il tour de force è stato impegnativo, con ritmi elevati per caldo e calendario, ma tutto può essere visto dal lato positivo per una squadra chiamata a un definitivo salto di qualità in ottica Scudetto e coppe europee. Antonio Conte ha parlato oggi in conferenza stampa della difficoltà della partita e degli insegnamenti che questa stagione può impartire all’Inter.

“E’ stata una annata probante sotto tanti punti di vista – ha affermato il tecnico – Si è trattato di una situazione nuova ma si possono trovare aspetti positivi per il futuro, tipo abituarsi a giocare partite con pressione sulle spalle”. Il primo target è concludere bene la stagione e tenere il secondo posto, poi si penserà all’Europa: “Credo sia giusto provare a chiudere bene questo campionato – ha proseguito – Vogliamo misurarci e vedere a che punto siamo ed è un concetto che ho detto anche ai ragazzi. Veniamo da una ottima partita giocata contro il Napoli e vogliamo continuare”.

Di fronte una ostica Atalanta, squadra fisica, tecnica, in grado di impensierire tutte le migliori squadre d’Italia. Conte spera in una bella partita: “Mi auguro una partita piacevole per gli spettatori e i giocatori, penso si giocherà a viso aperto senza troppi calcoli e loro sono una squadra ormai consolidata ad alti livelli. Non dimentichiamoci che sono ai quarti di finale di Champions, ci sarà da soffrire ma lo sappiamo e a nostra volta cercheremo di farli soffrire”. Sarà sfida tra miglior attacco e miglior difesa, chi vincerà? “Serve il giusto equilibrio tra le due fasi – ha chiosato Conte – Hanno segnato tantissimo e lo fanno da venti partite consecutive, i meriti sono evidenti. Noi siamo la miglior difesa e il secondo miglior attacco, sarà una sfida nella sfida e speriamo di prevalere”.