L'Atalanta esulta dopo un gol (Ansa)
L'Atalanta esulta dopo un gol (Ansa)

Bergamo, 14 gennaio 2021 - Atalanta e Cagliari si affrontano al Gewiss Stadium negli ottavi di finale di Coppa Italia. Miranchuk apre le marcature poco prima di andare a riposo per l'intervallo, ma Sottil pareggia i conti al primo vero tiro in porta degli ospiti, al minuto 55. Al 60' Muriel riporta avanti la Dea, che firma anche il 3-1 con Sutalo al 64'. I ragazzi di Gasperini troveranno ai quarti la vincente di Lazio-Parma.

Primo tempo

Gasperini schiera il 3-4-2-1 con Sportiello in porta e Pessina-Miranchuk alle spalle di Muriel. Di Francesco opta per il modulo ad albero di Natale e punta in attacco sul giovane Tramoni accanto a Sottil, entrambi a supporto di Pavoletti. Nei primi minuti le due squadre scaldano i guanti dei propri portieri. Muriel da una parte e Caligara dall'altra impegnano gli estremi difensori, che bloccano senza troppi problemi le loro conclusioni centrali. Vicario, che oggi sostituisce Cragno tra i pali del Cagliari, viene chiamato in causa diverse volte da Muriel, uno dei più attivi in questa prima frazione di gioco. Dopo un quarto d'ora, l'Atalanta dà inizio ad un assedio. Al 24' il portiere sardo si deve superare per sventare una conclusione di Miranchuk indirizzata all'angolino basso e, poco dopo, è costretto ad un miracolo su un tiro ravvicinato di Gosens. Ci prova anche Freuler dai sedici metri, ancora Vicario gli dice no. La Dea sblocca il risultato al 43'. L'ennesimo inserimento in profondità di Muriel permette a Miranchuk di liberarsi nel mezzo; il colombiano lo serve con un assist rasoterra e il russo, a due passi dalla porta, non può sbagliare.

Secondo tempo

L'Atalanta non concede tregue al Cagliari e riprende con la stessa intensità con la quale aveva concluso la prima frazione di gioco. Muriel su calcio di punizione al 53' scheggia la traversa, facendo scorrere un brivido sulla schiena di Vicario. I rossoblù pareggiano alla prima vera conclusione pericolosa verso la porta di Sportiello. Al 55' Sottil parte in contropiede, si fa metà campo palla al piede e batte il portiere atalantino da posizione defilata. La situazione di equilibrio dura solo cinque minuti. Gosens imbuca in area per Muriel, il quale infila il portiere con un bel sinistro ad incrociare sul secondo palo. Il gol del Cagliari sblocca, paradossalmente, la vena realizzativa dei bergamaschi, che firmano il 3-1 al 64'. Sutalo sfrutta alla grande un cross da calcio d'angolo spizzato sul primo palo e si iscrive al registro dei marcatori. Gli ospiti hanno una nuova fiammata al 79', quando Sottil sfrutta una sponda aerea per calciare fortissimo verso la porta di Sportiello. L'attaccante ex Fiorentina è sfortunato e scheggia la traversa. C'è ancora tempo per un bolide di Malinovskyi, respinto da un ottimo Vicario; Djimsiti effettua il tap-in in rete, ma il suo gol viene annullato per posizione di fuorigioco.

Leggi anche: Ferrari, Leclerc è positivo al Coronavirus