Conto alla rovescia per il ritorno in campo di Zaniolo
Conto alla rovescia per il ritorno in campo di Zaniolo

Roma, 25 marzo 2021- Il ritorno di Nicolò Zaniolo in campo è questione di poche settimane: questo è emerso dagli ultimi allenamenti del giocatore che finalmente vede la luce alla fine del tunnel dopo 6 mesi dall'ultimo infortunio, il secondo così grave della sua giovane carriera. L'obiettivo dichiarato è quello di essere arruolabile per la doppia sfida di Europa League contro l'Ajax.

Obiettivo Europa

Zaniolo reagisce bene agli allenamenti e la visita dal Professor Fink in programma il prossimo 12 aprile potrebbe confermare quelle che sono le speranze di tutti i tifosi della Roma. Se tutto dovesse procedere secondo i piani, il giocatore potrebbe presto tornare in gruppo a Trigoria assieme ai suoi compagni e prepararsi al ritorno in campo, giusto in tempo per essere convocabile in vista della partita di Europa League contro gli olandesi, fissata per il 15 aprile. La prima presenza ufficiale dopo l'infortunio potrebbe arrivare qualche giorno prima, nella partita del campionato Primavera tra Roma e Fiorentina: se dovesse superare il test Zaniolo partirà assieme alla sua squadra già per la partita di andata, altrimenti tutto sarà rimandato alla gara di Serie A contro il Torino.

Il grande sogno Europeo

Tornare subito in campo per Zaniolo potrebbe anche significare una convocazione al prossimo Europeo con l'Italia. Mancini lo aspetta, ma prima di procedere bisognerà valutare bene il suo stato fisico, fortemente provato dopo 6 mesi di lungo e doloroso recupero. A parlare degli obiettivi futuri è stato proprio suo padre Igor che intervistato da calciospezia.it ha raccontato del grande sogno del figlio di partire assieme alla sua nazionale: "E’ oggettivamente una corsa contro il tempo, lui ci vuole provare e il mister lo aspetta, ma le cose vanno fatte con la testa. Il mister vedrà se è meglio non rischiarlo per un mini campionato dove ogni tre giorni si gioca. Lui ci vuole essere, altrimenti penserà al Mondiale dell’anno prossimo".

Leggi anche - Milan, per il rinnovo di Donnarumma c'è ancora distanza