Entra nel vivo la stagione della terra rossa del tennis mondiale e l’Italia c’è con i suoi talenti, il 19enne Lorenzo Musetti (nella foto) ed il 25 enne Lorenzo Sonego che volano ai quarti del Sardegna Open, torneo Atp 250 a Cagliari, dopo aver battuto rispettivamente l’inglese Evans, prima testa di serie del torneo e il...

Entra nel vivo la stagione della terra rossa del tennis mondiale e l’Italia c’è con i suoi talenti, il 19enne Lorenzo Musetti (nella foto) ed il 25 enne Lorenzo Sonego che volano ai quarti del Sardegna Open, torneo Atp 250 a Cagliari, dopo aver battuto rispettivamente l’inglese Evans, prima testa di serie del torneo e il francese Simon, n.63 del ranking. Mentre Parigi ufficializza lo slittamento di una settimana del Roland Garros (30 maggio al 13 giugno anziché dal 23 maggio al 6 giugno), in Sardegna è la gioventù azzurra a confermare il momento di grazia del tennis italiano. Vince dopo aver annullato quattro match point all’avversario Lorenzo Musetti. Il Next Gen azzurro, n.90 Atp (che ha ricevuto una wild card per il main draw a Monte-Carlo), ha battuto 6-1 1-6 7-6, dopo una battaglia di due ore e nove minuti dove è successo di tutto (compreso un atteggiamento piuttosto sprezzante dell’avversario), il britannico Daniel Evans, n.32 Atp e primo favorito del seeding. Ai quarti il toscano affronterà il vincitore del match tra il serbo Laslo Djere e l’australiano John Millman. Tra i migliori otto anche Lorenzo Sonego. Il 25enne torinese, n.34 Atp e terzo favorito del seeding, ha liquidato al secondo turno (per lui l’esordio) 6-4 6-1, in un’ora e 35 minuti di gioco, il francese Gilles Simon, n.63 del ranking. Sonego si giocherà un posto nelle semifinali con il tedesco Yannick Hanfmann che ha eliminato Marco Cecchinato agli ottavi. A Cagliari si è rivisto, nell’insolita veste di doppista Matteo Berrettini, in coppia con il fratello Jacopo battendo i veterani Treat Huey e Frederik Nielsen dopo due mesi di assenza dai campi.