Giuseppe Tassi

L’italia in cima al mondo del tennis non è una novità. Ma per trovare un’era che somigli a quella di oggi bisogna risalire ai mitici anni Settanta: quelli di Panatta, Barazzutti, Bertolucci e Zugarelli, i moschettieri che fecero l’impresa. Alludo al trionfo in Coppa Davis del ‘76, con le magliette rosse per protestare contro il regime dittatoriale di Pinochet e il mito Nicola Pietrangeli seduto in panchina.

Istantanee di un’epoca in cui tutti eravamo tennisti e sognavamo di imitare la ‘veronica’ di Panatta.

All’interno