Vittozzi migliore delle italiane nella sprint di Hochfilzen
Vittozzi migliore delle italiane nella sprint di Hochfilzen

Hochfilzen (Austria), 11 dicembre 2020 - Le nevi austriache sono storicamente gradite dalla nazionale italiana e anche la prima gara di questa tappa lo ha confermato. Dopo un ultimo weekend di difficoltà soprattutto fisica, nella gara sprint di Hochfilzen la coppia Vittozzi-Wierer torna a dare un segnale importante in Coppa del Mondo, complice anche una forma che gradualmente si sta pareggiando su tutto il circuito femminile, fin qui dominato dal blocco svedese che però ha visto praticamente annullarsi il suo vantaggio. Ma se le italiane possono ritenersi soddisfatte della Top 10, a festeggiare è la bielorussa Alimbekava, che ha vinto per la prima volta una gara di Coppa del Mondo in carriera.

La gara

Nonostante la giornata di sole e il poco vento il poligono di Hochfilzen è stato abbastanza selettivo, forse per via del tratto di falsopiano che precede le sessioni di tiro. E infatti la gara è stata ricca di colpi di scena, con esclusioni importanti già nei primi poligoni: ad esempio Herrmann e Oeberg si sono ritrovate immediatamente in difficoltà, tanto da chiudere con un distacco attorno al minuto e mezzo, e anche specialiste del tiro come Hauser hanno mancato subito un bersaglio. In generale nelle prime dieci posizioni finali ci sono stati due zero: uno di Lisa Vittozzi, tornata finalmente a certi livelli al tiro, e l'altro di Dzinara Alimbekava, che ha poi vinto la gara. La bielorussa ha trovato un passo molto competitivo sugli sci e grazie alla pulizia del suo tiro ha messo in fila tutte le altre, trovando il primo successo in carriera in Coppa del Mondo. A insidiarla sono state le due norvegesi Roiseland ed Eckhoff più la tedesca Preuss ma tutte e tre hanno mancato un bersaglio decisivo: Eckhoff è arrivata seconda con una prestazione super sugli sci, Preuss terza con una crescita molto interessante anche in ottica generale, mentre Roiseland, ancora non al top fisicamente, è rimasta giù dal podio ma con soli 16 secondi di scarto, distacco colmabile nella prossima gara a inseguimento.

Le italiane

La gara delle italiane è stata davvero positiva, quantomeno per le due punte di diamante del movimento. La migliore è stata Lisa Vittozzi, unica azzurra con lo zero, che ha chiuso in settima posizione: il passo sugli sci non è ancora quello della stagione 18/19, ma aver ritrovato la confidenza al tiro le dà sicuramente credenziali anche per la gara di domenica dove partirà con 22 secondi dalla testa. Wierer le è arrivata subito dietro, ma ha il rimpianto di aver sbagliato il primo tiro in piedi, forse per troppa fretta di aprire. Comunque l'ottava posizione a 28 secondi dalla testa la tiene pienamente in gara per domenica. A quella prova non parteciperanno altre azzurre, visto che Carrara, Lardschneider e Sanfilippo sono tutte uscite dalle prime sessanta posizioni.

SIMONE GAMBERINI

Leggi anche: le dichiarazioni di Pellegrino sulle rinunce in Coppa del Mondo di sci di fondo