Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 lug 2022
angelo costa
Sport
17 lug 2022

Bettiol, altro giro altro rimpianto

Tour de France, l’italiano beffato da Matthews. In vetta Vingegaard risponde agli attacchi di Pogacar

17 lug 2022
angelo costa
Sport

di Angelo Costa

Non c’è bisogno di aspettare i Pirenei: ad accendere i duellanti del Tour è sufficiente una salita di tre chilometri sul Massiccio Centrale, dedicata a Jalabert e piazzata in fondo a un viaggio nervoso nell’altimetria, torrido nel clima e come sempre forsennato nel ritmo. Copione annunciato: Pogacar attacca, Vingegaard si difende senza il fiatone. Finisce ancora senza vincitori, col solito rito dello sprint finale del bimbo sloveno sotto il naso del principe danese, ma l’aria è che di qui in avanti questa sia la musica quotidiana: comunque vada è uno spettacolo, il Tour e chi lo guarda ringraziano.

Non stupisce più che quei due se le suonino, né che tutti gli altri in un paio di chilometri restino suonati: Vingegaard e Pogacar corrono su un piano superiore, inarrivabile per il resto della compagnia. A misurare la temperatura al rivale in giallo, il bimbo prodigio prova persino in partenza: nella rumba di tentativi per andare in fuga che alza la velocità a livelli vertiginosi, c’è anche il suo. A conferma che, quando promette una corsa d’assalto, puntualmente la fa.

Prima dello show finale per la classifica, c’è quello di Michael Matthews, navigato australiano di 31 anni che ha vinto tappe in tutti i grandi giri e in gruppo chiamano Bling per la tendenza al lusso. Raccoglie il quarto centro in Francia sbarazzandosi di tutti: a 50 dall’arrivo semina i ventidue compagni di una fuga che fa persino sperare a Meintjes di vestirsi di giallo, poi si libera dei tre che lo raggiungono, infine trova le forze per staccare Alberto Bettiol che l’ha ripreso quasi in cima alla salita conclusiva e pensa così di averlo ferito nel morale. Da applausi.

Ordine d’arrivo 14ª tappa Saint Etienne-Mende di 192 km: 1) Michael Matthews (Aus, BikeExchange) in 4h 30’53 (media 42,638), 2) Bettiol a 15’’, 3) Pinot (Fra) a 34’’ , 23) Pogacar (Slo) a 12’34’’, 24) Vingegaard (Dan) st, 26) Thomas (Gbr) a 12’51’’.

Classifica: 1) Jonas Vingegaard (Dan, Jumbo) in 55h 31’01’’, 2) Pogacar (Slo) a 2’22’’, 3) Thomas (Gbr) a 2’43’’, 4) Bardet (Fra) a 3’03’’, 5) A. Yates (Gbr) a 4’06’’, 6) Quintana (Col) a 4’15’’, 21) Roglic (Slo) a 33’39’’, 24) Caruso a 44’45’’.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?