31 mag 2021

Bernal il re in rosa, Ganna padrone del tempo

Il trionfo del giovane fuoriclasse colombiano dopo la crono finale, vinta dal nostro “Frecciarossa“ nonostante la foratura. Apoteosi Ineos

angelo costa
Sport
Egan Bernal, colombiano di 24 anni, nel 2019 aveva vinto anche il Tour de France
Egan Bernal, colombiano di 24 anni, nel 2019 aveva vinto anche il Tour de France
Egan Bernal, colombiano di 24 anni, nel 2019 aveva vinto anche il Tour de France

di Angelo Costa C’è una Milano che si spacca in due davanti al Duomo: metà sventola bandiere colombiane per Egan Bernal, l’altra metà festeggia l’Italia che va a segno per la settima volta. Ovviamente con Pippo Ganna, uno di quelli che vince le tappe dopo aver aiutato i suoi capitani a conquistare il Giro: è sua anche la seconda crono di questa edizione, come già quella d’apertura a Torino, la quinta consecutiva in due partecipazioni, meglio di quanto non fosse riuscito quarant’anni fa a Moser. Non c’è altro da aggiungere. E’ un gran finale, per la corazzata Ineos che sparecchia l’intero tavolo con il miglior cronoman al mondo e il ritrovato campione dei giri, e anche per l’Italia, perché se Ganna è una garanzia Bernal è un figlio adottivo, cresciuto fra Sicilia e Piemonte, terre alle quali è ancora legatissimo. E’ un epilogo previsto perché quando c’è di mezzo il tempo sembra non esserci storia: sui trenta chilometri piatti da Senago alla città, nessuno ferma il missile di Verbania, nemmeno una foratura nel finale che gli fa perdere una quindicina di secondi, il tempo di un pit stop degno della Formula Uno. Dev’essere il copione di giornata, perché neanche ai suoi diretti avversari gira benissimo: Cavagna si schianta contro le transenne in una curva secca ma riesce a ripartire subito, il quasi cognato Sobrero viene frenato da un ingorgo di ammiraglie sulla strada quando sta per concludere la prova. "Due giri su due vinti con i miei capitani, mi sento un portafortuna. Egan ha concluso uno stupendo lavoro di squadra, iniziato fin dalla prima settimana: un anno fa alla fine non mi sentivo stanco, stavolta non è così", dice Ganna, che adesso giustamente tirerà il fiato prima di passare al secondo capitolo della sua stagione: lo attendono i Giochi, col quartetto ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?