Domenico Berardi, 26 anni, 275 partite con il Sassuolo con 97 gol all’attivo
Domenico Berardi, 26 anni, 275 partite con il Sassuolo con 97 gol all’attivo
di Luca Talotta Milano Il grande esordio contro la Turchia ha acceso i riflettori del calciomercato sui talenti di Roberto Mancini. Uno in particolare ha brillato nella notte di venerdì scorso: Domenico Berardi che ha causato l‘autorete di Demiral sbloccando la gara e indirizzandola in favore dell‘Italia. Le big della Serie A e d‘Europa non si sono di certo accorte ora del trequartista del Sassuolo, ma la sua prestazione all‘Olimpico ha convinto i club interessati a fare dei passi concreti per non essere bruciati dai competitor. È il caso del...

di Luca Talotta

Milano

Il grande esordio contro la Turchia ha acceso i riflettori del calciomercato sui talenti di Roberto Mancini. Uno in particolare ha brillato nella notte di venerdì scorso: Domenico Berardi che ha causato l‘autorete di Demiral sbloccando la gara e indirizzandola in favore dell‘Italia. Le big della Serie A e d‘Europa non si sono di certo accorte ora del trequartista del Sassuolo, ma la sua prestazione all‘Olimpico ha convinto i club interessati a fare dei passi concreti per non essere bruciati dai competitor. È il caso del nuovo Tottenham di Fabio Paratici. L‘ex manager della Juve sta definendo anche la questione allenatore (mercoledì si attende la firma di Fonseca con gli Spurs) e subito dopo partirebbe l‘assalto a Berardi. In passato il ragazzo ha detto già due volte no all‘Inter e alla Juventus, ma ora sembra arrivato il momento del salto di qualità definitivo e la Premier potrebbe essere nel suo destino visto anche l‘interesse di United e Arsenal. Verso tutt‘altri lidi è orientato Alessandro Florenzi, in dubbio per la Svizzera dopo un problema muscolare accusato con la Turchia così com‘è incerto il suo futuro. Il Psg ha fino a oggi per esercitare il diritto di riscatto dalla Roma a 9 milioni, ma difficilmente succederà. Non è escluso, però, che Leonardo parli comunque con il club capitolino per riportare l‘ex capitano giallorosso a Parigi, ma tutto sembra essere legato all‘arrivo o meno di Hakimi in Francia. Una cosa è certa, il Psg ha intenzioni serie, come dimostrano i profili che sta seguendo e la suggestione CR7.

Il Real Madrid è interessato e in questi giorni, dopo il ritorno di Ancelotti, starebbe pensando anche a un rinnovo di Sergio RAMOS il cui contratto è in scadenza il prossimo 30 giugno. Quasi impossibile la pista Milan per lo spagnolo con i rossoneri che si stanno concentrando sul centravanti dopo l’infortuinio di Ibrahimovic. Giroud è sempre l’obiettivo numero uno, ma in alternativa piace anche Dzeko.

L’Inter aspetta che lo Sporting Lisbona chiuda per Joao Mario (il giocatore sarebbe disposto a rinunciare a parte del suo ingaggio ma i lusitani continuano a traccheggiare, nel tentativo di ricevere uno sconto dai nerazzurri), medita su Marco Alonso e la sua valutazione, inserito dal Chelsea come contropartita per Hakimi e attende fiduciosa un segnale da Young, anche se in Inghilterra danno per definito il suo passaggio al Burnley. Sei mesi dal suo addio all’Atalanta, il Papu Gomez è pronto a tornare in Italia. Le parole del suo agente, Giuseppe Riso, aprono al clamoroso ritorno: "Si trova benissimo a Siviglia però ama l’Italia quindi in futuro non escludo affatto un suo rientro in Serie A". Inter e soprattutto Milan, club con cui Riso ha ottimi rapporti, sarebbero le scelte ideali.