di Marco Galvani ‘El Diablo’ Quartararo si prende la pole di casa. La terza consecutiva. Davanti all’altra Yamaha ‘blu’ di Viñales. Ducati in prima fila con Miller. E Valentino parte nella Top 10 (9°). Qualifiche condizionate da meteo e pista variabili a Le Mans in vista di una domenica con il punto interrogativo. Soprattutto per il poleman che "con il bagnato non mi trovo molto bene". Ma oggi potrebbe essere l’occasione per riconquistare la vetta della...

di Marco Galvani

‘El Diablo’ Quartararo si prende la pole di casa. La terza consecutiva. Davanti all’altra Yamaha ‘blu’ di Viñales. Ducati in prima fila con Miller. E Valentino parte nella Top 10 (9°). Qualifiche condizionate da meteo e pista variabili a Le Mans in vista di una domenica con il punto interrogativo. Soprattutto per il poleman che "con il bagnato non mi trovo molto bene". Ma oggi potrebbe essere l’occasione per riconquistare la vetta della classifica approfittando del sabato storto di ‘Pecco’ Bagnaia, eliminato in Q1 e costretto a partire 16°: "Abbiamo fatto una scelta di gomma sbagliata e purtroppo non ho avuto il tempo di rientrare e fare il cambio – ammette –. In gara cercheremo di lottare per il miglior risultato possibile". Comunque "qui può accadere di tutto – profetizza Jack Miller -. Tutti vogliamo una gara asciutta perché ci sarebbe meno stress". Condivide lo stesso ottimismo Franco Morbidelli, 4° con la Yamaha Petronas e sulla stessa fila di Marc Marquez (6°): "Ho un buon feeling in entrambi gli scenari – assicura –. Speriamo che la domenica vada pure meglio del sabato". Frankie ha già archiviato il piccolo incidente in pit-lane alla fine della terza sessione di libere: "Purtroppo il mio ginocchio sinistro è un po’ debole per una mezza caduta in allenamento al Ranch e non ha tenuto durante la prova del flag to flag, ma in pista mi trovo abbastanza bene e sono contento". Dev’esserlo anche Valentino, che si rivede davanti in griglia. Chiude la terza fila, confermando i miglioramenti dopo i test a Jerez: "Stiamo andando meglio, soprattutto sull’asciutto, mentre sul bagnato fatichiamo tutti con la Yamaha in accelerazione in uscita dalle curve – analizza Rossi –. Ma qui le condizioni meteo cambiano velocemente, non sarà una gara facile".

In Moto2 Raul Fernandez si prende la sua prima pole nella classe di mezzo in 1’50.135. A 2 decimi Marco Bezzecchi davanti a Joe Roberts. Mentre in Moto3 è doppietta tricolore: seconda pole di stagione ( 1’47.407) per Andrea Migno che rifila 2" a Riccardo Rossi (2°). Chiude la prima fila lo spagnolo Jaume Masia. Eliminato in Q1, il leader Pedro Acosta scatterà 21°.

Così le gare in tv: diretta Sky e Dazn alle 11 la Moto3, alle 12.20 la Moto2 e alle 14 la MotoGp. Differita su TV8: alle 14 la Moto3, alle 15.45 la Moto2, alle 17 la MotoGp.