Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Moda Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

VTG Supercup 2018, l'Italia trova riscatto contro la Germania

Gli azzurri battono 71-62 i padroni di casa nella finale per il terzo posto

di MATTEO AIROLDI
Ultimo aggiornamento il 8 settembre 2018 alle 22:25
Melli (Foto Archivio FIP)

Amburgo (Germania), 8 settembre 2018 – L’Italbasket trova immediato riscatto nella VTG Supercup in corso ad Amburgo e batte la Germania padrona di casa 71-62 aggiudicandosi il terzo posto finale. Una vittoria balsamica quella ottenuta dagli azzurri dopo il ko rimediato ieri contro la Repubblica Ceca, che aveva acceso qualche piccolo campanello d’allarme in vista delle gare contro Polonia e Ungheria che tra pochi giorni mettono di fatto in palio un pass per il Mondiale che si giocherà in Cina l’estate prossima. Grande protagonista del successo ottenuto questo pomeriggio dalla truppa azzurra è stato Nicolò Melli che in Germania ha giocato dal 2015 al 2017 vincendo due campionati e che oggi ha mandato a referto un’eccellente doppia doppia (20 punti e 10 rimbalzi). In generale però a risaltare contro i teutonici è stata la prova corale degli azzurri che, dopo le oramai consuete difficoltà di inizio gara, si sono rialzati e hanno messo il turbo nel secondo quarto in cui hanno piazzato un break di 20-8 che ha permesso loro di mettere la testa avanti. Una volta trovato il vantaggio, hanno poi allungato al rientro dagli spogliatoi e non si sono più voltati indietro. Ai padroni di casa non sono bastati i 21 punti della stella NBA Dennis Schroder, autore di 21 punti ma rimasto troppo solo in attacco.

A fine gara il commissario tecnico azzurro Meo Sacchetti ha commentato con soddisfazione la prova corale dei suoi che soprattutto in retroguardia hanno saputo stringere le maglie nel momento chiave e fare la differenza: “La solita brutta partenza, poi nel secondo quarto, grazie anche a una buonissima difesa, siamo riusciti a rimettere in piedi la gara facendo canestro più del solito. Una vittoria che ci voleva anche perché non abbiamo avuto un solo protagonista ma tanti giocatori che hanno dato il loro contributo” . Ora gli azzurri si sposteranno a Bologna dove si alleneranno nei prossimi giorni prima di affrontare la Polonia al PalaDozza (palla a due venerdì alle 21). 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.