11 mag 2022

Eurocup, stasera la finale Virtus Bologna-Bursaspor: orario e dove vederla

Palla a due alle 20.30 in una Segafredo Arena gremita in ogni ordine di posto

matteo airoldi
Sport
Tornik’e Shengelia, Mouhammadou Jaiteh, Alessandro Pajola, Marco Belinelli
Valencia Basket Club - Segafredo Virtus Bologna
7Days Eurocup 2022 - Semifinale
Valencia, 04/05/2022
Foto Ciamillo-Castoria
Virtus Bologna (foto Ciamillo)

Bologna, 11 maggio 2022 – A poco più di tre anni dal trionfo in Basketball Champions League, la Virtus Segafredo Bologna torna a giocarsi una finale europea. Questa volta in palio c’è l’Eurocup e i bianconeri dell’MVP stagionale Mam Jaiteh se la contenderanno questa sera alle 20.30 (diretta su Sky Sport ed Eleven) con i turchi del Frutti Extra Bursaspor davanti a una Segafredo Arena piena in ogni ordine di posto. I favori del pronostico pendono dalla parte del felsinei che con gli innesti di Daniel Hackett e Toko Shengelia hanno fatto un salto di qualità decisamente importante che li ha portati poi ad eliminare ai playoff Lietkabelis, Ulm e Valencia (alla Fonteta), ma non va certamente sottovalutata anche la formazione turca che, da vera “underdog” - guidata da Andrew Andrews (14.5 punti) e dall’ ex Kazan John Holland -, è stata protagonista di un cammino altrettanto eccellente eliminando Partizan Belgrado, Olimpia Lubiana, e Andorra e giocando tutte e tre queste gare in trasferta.

Le parole di Scariolo

Proprio la pericolosità dei turchi in trasferta è stata uno dei punti presi in grande considerazione alla vigilia da coach Sergio Scariolo che ha chiesto ai suoi ragazzi di canalizzare bene le emozioni e cercare di giocare a mente sgombra: “Come sempre abbiamo preparato la gara con serietà. Ognuno in base alla sua esperienza e al suo carattere lo riesce a gestire al meglio emozioni in base alle proprie esperienze e al carattere. I veterani chiaramente possono essere di maggior aiuto per gli altri. Siamo due squadre profondamente cambiate rispetto alla regular season, nell’ organico e nel modo di giocare. Loro sono una grande squadra, con eccellenti tiratori e con un ottimo sistema offensivo. Non cambiano il loro gioco in casa o fuori. Non ci aspettiamo cose facili perché sarebbe da ingenui. Siamo sempre stati abbastanza compatti in stagione nonostante abbiamo avuto un sacco di vicissitudini e infortuni e questo è il motivo per cui siamo qui ora. Dovremo avere in testa tutti i dettagli della gara, poi se uno non ha motivazioni per questo tipo di partite deve andare dal medico: bisogna canalizzare bene le emozioni tramite l’attenzione da mettere in campo, che aiuta a svuotare la mente.”

Leggi anche - Basket serie A: Pesaro va ai playoff, Tortona non perdona, Milano espugna Venezia

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?