La Openjobmetis Varese (Foto Ciamillo-Castoria)
La Openjobmetis Varese (Foto Ciamillo-Castoria)

Varese, 2 dicembre 2021 – Il coronavirus torna a colpire la Serie A di basket: a poco più di ventiquattro ore dalla palla a due, inizialmente prevista per domani alle 18.30, lo scontro in zona salvezza tra Allianz Trieste – reduce dal successo infrasettimanale contro Treviso – e la Openjobmetis Varese è stato rinviato a data da destinarsi. A causare lo spostamento è stata la positività di ben dodici membri del gruppo squadra del club lombardo: “Pallacanestro Varese – si legge nella nota diffusa da Varese – comunica che, a seguito dei test effettuati nella mattinata di oggi in previsione della partenza per Trieste, sono emersi dodici casi di positività al Covid-19 all’interno del Team Squadra. Il club biancorosso ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore ed informato immediatamente le autorità competenti. I soggetti, alcuni dei quali lievemente sintomatici, si trovano già in isolamento come da protocollo”.

La nota della LBA

Poco più tardi, come detto, è arrivato anche il comunicato della Legabasket che ha annunciato il rinvio a data da destinarsi del match precisando che a breve saranno resi noti i dettagli del recupero: “in merito alla partita in programma domani 03/01/2021 tra Allianz Pallacanestro Trieste e Openjobmetis Varese, valida per la 14^ giornata del Campionato Serie A UnipolSai, preso atto dell'istanza pervenuta dalla società Openjobmetis Varese e della documentazione inerente alla situazione medica legata al Covid-19 che ha evidenziato numerose positività nel gruppo Squadra , con l’obiettivo di ridurre il rischio di un potenziale focolaio che potrebbe già essere in atto e di tutelare la salute di atleti e staff tecnici delle due squadre coinvolte e degli arbitri, dispone il rinvio della partita medesima. Nei prossimi giorni saranno indicate le modalità di recupero della partita”. Nei mesi scorsi era stata Trieste a doversi fermare per più di quaranta giorni a causa di diversi casi di Covid-19 emersi nel gruppo che avevano poi costretto gli uomini di Dalmasson ad un vero e proprio tour di force di recuperi. 

Leggi anche - Inter, Suning si allontana e medita la cessione