LeBron James (ANSA)
LeBron James (ANSA)

Los Angeles (Stati Uniti), 11 febbraio 2020 – Il 2020 sarà l’anno delle Olimpiadi di Tokyo e come noto la rassegna a cinque cerchi è un appuntamento molto sentito dalla nazionale statunitense di pallacanestro che ha vinto la medaglia d’oro nelle ultime tre edizioni dei Giochi. Proprio in queste ore Team USA, che a Tokyo sarà guidata da coach Gregg Popovich, ha diramato una lista di ben 44 giocatori da cui poi verranno selezionati i 12 che andranno in Giappone. Di questo lungo elenco fanno parte anche nomi altisonanti (sono ben nove i reduci dalle Olimpiadi di Rio 2016) come quelli di LeBron James (“Vedremo a fine stagione come starò. Deciderò assieme alla mia famiglia” si è però affrettato a precisare l’asso dei Lakers), Steph Curry, Kawhi Leonard, Damian Lillard, Anthony Davis, Jimmy Butler. Donovan Mitchell, Chris Paul, e Russell Westbrook, solo per citarne alcuni.

Non sono mancate però anche le esclusioni eccellenti come quelle di Trae Young degli Atlanta Hawks che non ha nascosto tutta la propria delusione per la mancata convocazione: “Direi una bugia se ammettessi che non sono rimasto deluso per questa esclusione”. Le polemiche però non hanno minimamente toccato il General Manager di Team USA, Jerry Colangelo, che ha ammesso: “Ho sempre sostenuto che l’equità sia importante e ce la si guadagna con la partecipazione. Tutti i 44 nominati meritano di fare parte di questo elenco. Far parte di Team USA è come fare parte di una elite e la cosa bella è che tutti loro vogliono far parte del progetto. Abbiamo scelto molti nomi perché la stagione è molto lunga e ci sono tante variabili da tenere monitorate come anche gli infortuni, ma siamo certi che saremo competitivi ai massimi livelli”.