Basket serie A Varese Brindisi (Ciamillo)
Basket serie A Varese Brindisi (Ciamillo)

Masnago, 4 febbraio 2021 – L’Openjobmetis Varese rialza la testa e nel recupero della quindicesima giornata del campionato di Serie A di basket piazza un importante colpo nella corsa salvezza piegando 76-74 l'Happy Casa Brindisi, al secondo impegno nel giro di pochi giorni dopo quello vincente con Reggio Emilia. La squadra di coach Bulleri è stata brava a resistere a tutti i tentativi di fuga della compagine brindisina – che ha avuto un vantaggio anche in doppia cifra – e nel quarto quarto ha saputo approfittare del calo dei biancoblu e ha piazzato la zampata vincente facendosi trascinare da un Toney Douglas che ha segnato 10 dei suoi 17 punti totali proprio nella frazione conclusiva. A Brindisi, che era orfana di due pezzi da novanta come D’Angelo Harrison e Derek Willis (nelle file di Varese invece ancora assente il nuovo arrivato Egbunu), non sono invece bastati i 21 punti di Nick Perkins e i 14 a testa di Alessandro Zanelli e James Bell.

La cronaca

Dopo un primo quarto giocato sul filo dell’equilibrio (24-24), Brindisi ha tentato la sgasata con un 7-0 firmato da Zanelli e Gaspardo, che ha regalato ai biancoblu tre possessi di vantaggio mantenuti fino all’intervallo lungo (35-43) anche grazie all’ottimo lavoro nel pitturato di Perkins e alle difficoltà offensive palesate da Varese che nel frangente ha mandato a bersaglio soltanto cinque delle diciotto conclusioni tentate finendo anche a -10. Il buon momento del lungo americano in forza all’Happy Casa è proseguito anche dopo la pausa lunga quando ha ingaggiato un’aspra battaglia nel pitturato con Luis Scola (14 punti e 8 rimbalzi), dalla quale è uscita vincitrice Brindisi che è riuscita a respingere ogni assalto di Varese, arrivata fino alle sole due lunghezze di ritardo. Un 7-0 tra terzo e quarto quarto chiuso dalla tripla di Jakovics ha però ribaltato la situazione e ridato fiducia a Varese che, spinta da un ritrovato Toney Douglas ha addirittura piazzato l’allungo arrivando fino al 73-65 a meno di 4’ dalla fine. Messa con le spalle al muro, Brindisi ha comunque trovato la forza per riportarsi in carreggiata spingendosi fino al 76-74 e sbagliando addirittura con Thompson la tripla finale del possibile successo.

Leggi anche - Eurocup, riscatto di Trento: battuto il Metropolitans Boulogne 67-57