Baske, Reggio Emilia contro Treviso (Ciamillo)
Baske, Reggio Emilia contro Treviso (Ciamillo)

Bologna, 3 dicembre 2020 – La Unahotels Reggio Emilia rialza la testa dopo il ko patito a Pesaro prima della sosta delle nazionali e nel recupero del sesto turno del campionato di Serie A di basket travolge 98-74 la De’ Longhi Treviso. La sgasata decisiva gli emiliani l’hanno data in un terzo quarto pressoché perfetto, nel quale, trascinati dagli 11 punti di Brandon Taylor che ha poi chiuso a quota 19, hanno piazzato un break di 30-14 che ha di fatto tagliato le gambe a Treviso.

Tra i biancorossi, che hanno chiuso con eccellenti percentuali al tiro (58% da due e 47.6% da tre), sono ben sei gli uomini in doppia cifra, tra i quali oltre a Taylor spiccano Joshua Bostic (16 punti), Leonardo Candi e Justin Johnson (14 punti a testa). A Treviso, che ha a lungo dovuto fare i conti con i falli commessi, non sono invece bastati i 22 punti di Nicola Akele e 19 di DeWayne Russell, mentre David Logan è incappato in una serata dalle polveri bagnate.

La gara

Sfruttando il buon lavoro degli esterni, un Elegar dominante sotto i tabelloni e i tanti viaggi in lunetta (16 nei 10’ iniziali), Reggio Emilia è riuscita a chiudere a +4 la frazione d’apertura (27-24). Pronta è arrivata la risposta di Treviso che, pur dovendo centellinare i lunghi, frenati dai falli, è riuscita ad aggrapparsi Russell, Imbrò e Chillo per azzerare il gap e poter chiudere in perfetta parità il primo tempo (44-44).

Treviso non è però riuscita a dare continuità a quanto di buono fatto nel secondo quarto e in uscita dagli spogliatoi si è impantanata nelle sabbie mobili segnando soltanto quattro punti in poco meno di 6’ e incassandone 21 da una Reggio che, trascinata da Taylor, è volata sul 65-48. Una mazzata tremenda da metabolizzare per la De Longhi che non è più riuscita a rialzare la testa ed è stata poi travolta definitivamente da Reggio.