Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 mag 2022

Basket, playoff Serie A: Virtus Bologna prima finalista. Piegata Tortona

I felsinei si sono imposti per 77-69 e hanno chiuso sul 3-0 la semifinale

31 mag 2022
matteo airoldi
Sport
Niccolo Mannion
Bertram Derthona Tortona Basket - Segafredo Virtus Bologna
LBA Legabasket Serie A UnipolSAI 2021/2022
Playoff - Semifinali - Gara 3
Casale, 31/05/2022
Foto AlessiaDoniselli // CIAMILLO-CASTORIA
Bertram Tortona Basket - Segafredo Virtus Bologna
Niccolo Mannion
Bertram Derthona Tortona Basket - Segafredo Virtus Bologna
LBA Legabasket Serie A UnipolSAI 2021/2022
Playoff - Semifinali - Gara 3
Casale, 31/05/2022
Foto AlessiaDoniselli // CIAMILLO-CASTORIA
Bertram Tortona Basket - Segafredo Virtus Bologna

Casale Monferrato, 31 maggio 2022 – La Virtus Segafredo Bologna è la prima squadra a staccare il pass per la finale scudetto: la formazione bianconera ha infatti messo a segno il punto del 3-0 nella semifinale battendo a domicilio la Bertram Tortona 77-69. Partiti sul 18-3, gli uomini di Scariolo hanno poi controllato tutti i generosi tentativi di rientro dei padroni di casa che, dopo aver toccato anche il -20, si sono spinti a -6 a una manciata di minuti dalla fine. L’intensità e la grande energia messe in campo sono state le chiavi del successo della “Vu Nera”, spinta dalla prestazione di grande spessore di Milos Teodosic (15 punti, 4 assist e 3 rimbalzi) che ha ben dialogato con i lunghi Mam Jaiteh (17 punti e 9 rimbalzi) e Toko Shengelia (14 punti e 6 rimbalzi).

La gara

Con il quintetto formato da Teodosic, Hackett, Cordinier, Shengelia e Jaiteh, la Virtus ha subito schiacciato sul pedale dell’acceleratore alzando l’intensità difensiva e forzando sei palle perse di Tortona in meno di 4’: la formazione piemontese si è così ritrovata sotto 0-11. Neppure il timeout di Ramondino è però riuscito a fermare la Virtus che trovando sotto canestro gli efficacissimi Shengelia e Jaiteh ha rimpinguato il proprio bottino fino al 3-18. Con l’uscita dei due lunghi felsinei Tortona ha potuto riorganizzarsi e chiudere la frazione con un 10-0 valso il -5 al suono della sirena (13-18). Al ritorno in campo la Virtus ha rialzato l’asticella del vantaggio fino al +10 grazie a 5 punti di fila di Alibegovic (13-23). Fiducia pura per gli uomini di Scariolo che hanno ripreso a difendere e correre in transizione volando in un amen a +18, massimo vantaggio della serata (27-45), vantaggio lievemente scalfito da Tortona al tramonto del primo tempo (33-47). Lo scarto scarto di metà gara non ha comunque abbattuto il morale di Tortona che è rimasta aggrappata al match nella ripresa e si è rimessa sulle tracce della Virtus grazie alla grinta di Filloy e Severini: proprio il lungo italiano dall’arco ha siglato il -6 a pochi minuti dalla fine, ma la Virtus ha tenuto la barra del timone dritta e con i canestri di Hackett e Jaiteh ha spento le ultime speranze tortonesi.

Leggi anche - Italbasket, arriva Gianmarco Pozzecco al posto di Meo Sacchetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?