Messina e Punter, coach e guardia dell'AX Armani Exchange Milano (Ansa)
Messina e Punter, coach e guardia dell'AX Armani Exchange Milano (Ansa)

Milano, 13 maggio 2021 – Ad appena tre giorni dalla fine della regular season del campionato di Serie A di basket, si alza subito il sipario sui playoff che partiranno oggi pomeriggio e che giocheranno con serie al meglio delle cinque partite ai quarti e alle semifinali e al meglio delle sette gare in finale. Le prime squadre a scendere in campo, alle 17.30 (diretta su Eurosport Player e Rai Sport), saranno Armani AX Milano e la Dolomiti Energia Trento: i biancorossi, che hanno chiuso la stagione regolare al primo posto dopo aver anche agguantato le Final Four di Eurolega, sono i grandi favoriti per la vittoria finale per via di un roster lungo e zeppo di qualità ma dovranno fare i conti già da subito con una Trento che ha l’entusiasmo della squadra entrata tra le otto dopo una grande rimonta in classifica e che non ha di fatto nulla da perdere.

Alle 18 (diretta su Eurosport Player) andrà invece in scena quello che si presenta come il primo atto del quarto di finale sulla carta più equilibrato: il remake dell’ultima finale scudetto tra l’Umana Reyer Venezia e la Dinamo Sassari. I favori del pronostico pendono leggermente dalla parte di Venezia che punta su uno zoccolo duro consolidato e potrà fare affidamento sull’ultimo innesto Curtis Jerrels ma forse dovrà fare i conti per tutta la serie con le assenze di Vidmar e Bramos. Dall’altra parte Sassari – in gara 1 ancora priva di Pozzecco, sospeso dal club – cercherà di vendere cara la pelle con la fisicità dei suoi lunghi e l’estro di giocatori come Bendzius ed esterni come Katic, Kruslin e Spissu.

Il programma

Alle 19 (diretta su Eurosport 2 ed Eurosport Player) andrà poi in scena l’atto iniziale del terzo quarto di finale, quello tra la Virtus Segafredo Bologna e la De Longhi Treviso: in questo caso i favori del pronostico sono dalla parte degli uomini di Sasha Djordjevic che – facendosi trascinare dai loro fuoriclasse Belinelli e Teodosic – dovranno cercare di riscattare in questi playoff il mancato raggiungimento di altri obbiettivi come la vittoria o quantomeno la finale di Eurocup. Treviso dal canto suo avrà la leggerezza di chi si presenta a questa postseason con sul petto i gradi della sorpresa del campionato e cercherà di far tesoro dell’esperienza a queste latitudini di un giocatore prezioso come David Logan e della freschezza di giocatori come Sokolowski e Mekowulu.

A chiudere il quadro della prima giornata playoff sarà quindi la gara delle 20.45 (diretta su Eurosport Player e Rai Sport) tra l’Happy Casa Brindisi e l’Allianz Trieste: i salentini sono stati protagonisti di una grande cavalcata, macchiata purtroppo dal deflagrare di un focolaio Covid che ha di fatto privato loro della possibilità di agguantare il primo posto fino a quel momento difeso, ma ora sono fortemente vogliosi di riscatto – e di provare a giocare il ruolo di prima avversaria per il titolo di Milano anche grazie al ritorno in campo di un D’Angelo Harrison decisivo prima dell’infortunio patito pochi mesi fa. Trieste dal canto suo avrà meno pressione sulle proprie spalle e proprio per questo vorrà cercare di togliersi qualche altra importante soddisfazione. Gli ingredienti per un grande playoff, insomma, ci sono tutti. La parola passa al campo.

Leggi anche - Torino Milan 0-7, i rossoneri calano il "Settebello" e si avvicinano alla Champions