Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 giu 2022
matteo airoldi
Sport
18 giu 2022

Basket, l'Olimpia Milano batte la Virtus 81-64 e si laurea campione d'Italia

I meneghini hanno chiuso sul 4-2 la serie finale. Shields eletto mvp

18 giu 2022
matteo airoldi
Sport
Premiazione, Coppa, Scudetto, Alzata Coppa
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - Segafredo Virtus Bologna
Legabasket LBA Serie A UnipolSai 2021-2022
Playoff - Finale - Gara 6
Milano, 18/06/2022
Foto B.Costantini / Ciamillo-Castoria
L'Olimpia Milano festeggia lo scudetto (Ciamillo-Castoria)
Premiazione, Coppa, Scudetto, Alzata Coppa
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - Segafredo Virtus Bologna
Legabasket LBA Serie A UnipolSai 2021-2022
Playoff - Finale - Gara 6
Milano, 18/06/2022
Foto B.Costantini / Ciamillo-Castoria
L'Olimpia Milano festeggia lo scudetto (Ciamillo-Castoria)

Milano, 18 giugno 2022 – L’Armani AX Milano non si lascia sfuggire dalle mani il secondo match point a disposizione e batte 81-64 la Virtus Segafredo Bologna cucendosi sul petto il 29° scudetto della sua storia. L’atto decisivo della serie tricolore è stato di fatto senza storia, perché l’Olimpia, al cospetto di una Virtus uscita forse un po’ a corto di energie da gara 5, ha avuto la forza di dominare la contesa sul piano dell’energia, partendo con il piede schiacciato a tutta sull’acceleratore nel primo quarto e resistendo al tentativo di rientro della Virtus nella seconda frazione per poi dilagare definitivamente nella ripresa quando la spia della riserva di Bologna si è accesa. Nella grande prestazione corale offerta dai biancorossi, hanno brillato Gigi Datome con 23 punti, Shavon Shields, autore di 15 punti ed eletto MVP della finali, e infine Sergio Rodriguez che ha stravinto il duello a distanza con Teodosic chiudendo con 12 punti e 7 assist ma soprattutto uscendo dal campo – al termine di quella che potrebbe essere stata la sua ultima partita in maglia Olimpia – accolto dal coro “MVP” del Forum.

La gara

L’Armani è scesa in campo con una straripante ferocia agonistica e con un’asfissiante difesa ha subito messo in crisi la Virtus sporcando le linee di passaggio dell’attacco bianconero e costringendola a ben 7 palle perse nei 10’ iniziali. Palloni che hanno lanciato la mortifera transizione dell’Armani che, trascinata da Shields, ha segnato ben 17 punti in contropiede nel frangente e chiuso il quarto d’apertura a +13 (29-16) dopo aver toccato anche il +14. Con la tripla di Datome all’alba del secondo quarto, i biancorossi sono riusciti a doppiare la Virtus (32-16) che però ha avuto un ruggito d’orgoglio e, dopo aver stretto le maglie difensive, ha risposto con un 7-0 che ha lanciato il recupero degli ospiti capaci di raggiungere il -5 a meno di 3’ dall’intervallo lungo, prima di rientrare negli spogliatoi a -7 (43-36). Al ritorno sul parquet, però, l’Olimpia ha nuovamente alzato l’intensità a rimbalzo d’attacco e sulle palle vaganti: aspetti che hanno propiziato l’8-0 suggellato dalla tripla del +15 milanese di Rodriguez. Un colpo pesantissimo per la Virtus che ha iniziato a barcollare sia in attacco che in difesa restando a secco di canestri per quasi 6’ e, dopo essere entrata nel quarto quarto sotto 61-46, è definitivamente crollata sotto i colpi di Milano che ha raggiunto l’apice della sua serata sul +27.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?