Troy Daniels, maglia numero 30 (ANSA)
Troy Daniels, maglia numero 30 (ANSA)

Milano, 12 luglio 2021 – L’Olimpia Milano si conferma regina del basketmercato estivo e, dopo aver riportato in biancorosso Nicolò Melli, chiude – a meno di ulteriori colpi di scena – la campagna di rafforzamento ingaggiando un pezzo da novanta come Troy Daniels, tiratore statunitense dalle eccelse qualità balistiche: guardia classe 1991, Daniels si è formato cestisticamente a Virginia Commonwealth per poi spiccare il volo, dopo una breve parentesi in G-League, verso il dorato mondo della NBA, dove ha vestito le casacche di Houston Rockets, Minnesota Timberwolves, Charlotte Hornets, Memphis Grizzlies, Phoenix Suns, Los Angeles Lakers (ha iniziato a roster la stagione dell’ultimo titolo NBA gialloviola) e Denver Nuggets. Per lui complessivamente 339 partite tra i professionisti americani e quasi il 40% nel tiro da oltre l’arco dei tre punti. 

Le sue prime parole da biancorosso

Il sito ufficiale dell’Olimpia ha raccolto le prime parole ufficiali da giocatore biancorosso di Troy Daniels che ha espresso la sua soddisfazione per l’approdo in Italia: “Prima di tutto voglio ringraziare l’Olimpia Milano – ha spiegato Daniels – per avermi dato questa opportunità. Non vedo l’ora di venire a Milano, immergermi nella cultura, unirmi alla tifoseria e fare tutto il possibile per vincere il maggior numero di titoli. Mi sento un uomo fortunato, ho solo voglia di venire e dare alla squadra tutto quello che posso”.

Leggi anche - NBA Finals, Antetokounmpo fa la voce grossa e i Bucks riaprono i giochi