Ettore Messina (LaPresse)
Ettore Messina (LaPresse)

Milano, 11 giugno 2019 – Dopo un finale di stagione decisamente amaro, l’Olimpia Milano volta pagina e riparte da Ettore Messina. Il club meneghino ha infatti appena annunciato di aver trovato un accordo di durata triennale con l’allenatore classe 1959 a cui, oltre alla panchina biancorossa, è stato affidato il ruolo di “President of the Basketball Operations”. Un incarico che conferisce a Messina pieni poteri nella gestione dell’area tecnica e che ricalca quello degli allenatori-manager della NBA. Il coach di origini catanesi lascia quindi la lega professionistica americana dopo cinque stagioni trascorse ai San Antonio Spurs da primo assistente di Gregg Popovivch. A Milano, Ettore Messina porta in dote un bagaglio di esperienza con pochi eguali e un palmarès altrettanto ricco: nei suoi anni trascorsi sulle panchine più prestigiose d’Europa l’ex allenatore, tra le altre, di Virtus Bologna, Real Madrid e CSKA Mosca ha infatti messo in bacheca quattro Eurolega (due volte è stato anche nominato allenatore dell’anno), una Coppa delle Coppe, quattro campionati italiani, sette Coppa Italia, due coppe di Russia, sei campionati russi e tre VTB League. Senza contare i successi ottenuti sulla panchina della Nazionale italiana con cui Messina ha conquistato anche una medaglia d’argento agli Europei del 1997.

Contestualmente l’Olimpia ha annunciato questa mattina anche la separazione consensuale da Simone Pianigiani che lascia il club biancorosso dopo due stagioni in cui ha conquistato uno Scudetto e due volte la Supercoppa Italiana. Subito dopo l’eliminazione di Milano dai Playoff, Livio Proli, che lascerà a breve la presidenza dell'Olimpia, aveva dato per scontata la permanenza a Milano di Pianigiani che tra l’altro era titolare di un altro anno di contratto. Le cose sono però repentinamente cambiate e Milano, che ha anche fatto sapere che dal 1° luglio il nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione sarà Pantaleo Dall’Orco, ha scelto di virare sull’esperienza e sulla qualità di Messina con cui conta di aprire un ciclo vincente e duraturo.