Lebron James in azione
Lebron James in azione

Milano, 13 maggio 2020 - Le superstar Nba hanno deciso: si deve tornare in campo per concludere la stagione 2019/20. Questo quanto emerso da una conference call organizzata da Chris Paul, compagno di squadra di Danilo Gallinari a Oklahoma, ma soprattutto presidente della National Basketball Players Association. Una conversazione, come raccontato da Yahoo! Sports, privata e ristretta solo ad alcuni fra i migliori giocatori della Lega (eclatante l'assenza ad esempio di James Harden). Al primo posto della lista dei fuoriclasse interpellati da Paul c'è ovviamente Lebron James, seguito dai vari Giannis Antetokounmpo, Damian Lillard, Russel Westbrook, Kevin Durant, Kawhi Leonard e Stephen Curry

Insomma, Il gotha del basket mondiale ha scelto di fare fronte comune per spingere l'Nba a riaprire i battenti. Un argomento, questo, di cui il commissioner Adam Silver ha parlato con i proprietari di tutte e 30 le franchigie. Stando a quanto riportato da Espn, dall'incontro sarebbe emerso il desiderio di tentare di riprendere la stagione, anche se alcuni punti sono ancora oscuri. Come il format, mentre è abbastanza sicuro che si scenderebbe in campo (a porte chiuse) in una unica location, con Las Vegas e il Walt Disney World Resort di Orlando fra le soluzioni più probabili. Per quanto riguarda la sicurezza dei giocatori invece, non è chiaro cosa succederebbe nel caso in cui un cestista risultasse positivo al Covid-19. 

In attesa di capire meglio l'evolversi della situazione, sette squadre hanno riaperto le porte delle proprie palestre per dar modo ai giocatori di riprendere con gli allenamenti, seppur in forma individuale, e anche la maggior parte delle altre franchigie conta di farlo in tempi ristretti. Insomma, seppur lentamente, qualcosa comincia a muoversi pure Oltreoceano.