Nick Nurse (ANSA)
Nick Nurse (ANSA)

 

Toronto (Canada), 22 agosto 2020 – La stagione NBA è oramai ripresa con successo e a pieno regime nella “bolla” del Disney Resort di Orlando e sta entrando nel vivo: da alcuni giorni sono infatti iniziati i playoff e la lega, contrariamente a quanto accadeva negli anni scorsi, ha già iniziato a decretare i vincitori dei premi individuali dell'annata in corso d'opera: il primo è andato a Nick Nurse, coach dei Toronto Raptors che ha vinto la palma di miglior allenatore. Promo capo allenatore nel 2018 al posto di Dwayne Casey, Nurse è stato uno dei principali artefici lo scorso anno del primo, storico titolo NBA dei canadesi –  capaci quest’anno di chiudere la Eastern Conference con la miglior percentuale di vittorie della loro storia e al momento avanti per 3-0 la serie contro i Brooklyn Nets – e si è aggiudicato questo premio raccogliendo 90 preferenze su 100 e superando la concorrenza di Mike Budenholzer e Billy Donovan.

Al momento della sua incoronazione, Nurse ha voluto dividere la gioia e la soddisfazione per questo traguardo raggiunto con la squadra e i suoi collaboratori: “Sono ragazzi speciali, partendo da Kyle Lowry e Fred Van Vleet per arrivare a tutti gli altri giocatori e membri dello staff. Tutto questo non sarebbe accaduto senza di loro. Non si vince un premio così importante senza un grande team alle spalle pronto a dare tutto quando si va in campo”.