Giannis Antetokounmpo (Ansa)
Giannis Antetokounmpo (Ansa)

Phoenix (Stati Uniti), 6 luglio 2021 – Lo striscione del traguardo della stagione NBA si avvicina: questa notte alle 3 ora italiana cominceranno infatti le finali tra Phoenix Suns e Milwaukee Bucks (diretta su Sky Sport). Una finale inedita, al meglio come di consueto delle sette gare e che vedrà la franchigia dell’Arizona partire con il vantaggio del fattore campo a favore. Proprio la franchigia dell’Arizona – che sogna di alzare al cielo il suo primo titolo NBA – è stata la rivelazione di questa stagione con le sue 51 vittorie in stagione ma soprattutto con un playoff di lusso che ha visto gli uomini di Monty Williams eliminare in serie i Lakers campioni in carica, i Denver Nuggets e i Clippers. A vestire i panni del veterano trascinatore ci ha pensato un sontuoso Chris Paul che in Arizona sta vivendo una seconda giovinezza come dimostrano i 16.4 punti, 8.9 assist e 4.5 punti di media. Attorno a lui - che è alle prese con un lieve problema al dito e ha saltato due partite per protocolli Covid - un cast di supporto di eccelso livello che ha in Devin Booker (25.6 punti a partita) e DeAndre Ayton (14.4 punti e 10.5 rimbalzi ad allacciata di scarpe) due importanti punte di diamante. Proprio questo mix tra giovani e veterani potrebbe essere la carta vincente che potrebbero giocarsi i Suns.

Antetokounmpo ago della bilancia per Milwaukee

Dall’altra parte ci sono i Milwaukee Bucks che hanno chiuso la Eastern Conference al terzo posto ma che poi hanno fatto fuori ai playoff i Miami Heat, i Brooklyn Nets – che sembravano i grandi favoriti per il titolo assieme ai Lakers – e infine gli Atlanta Hawks di Danilo Gallinari che, avendo chiuso anzitempo la stagione, potrà unirsi all’Italbasket a Tokyo 2020. Inutile dire che il fiore all’occhiello dello scacchiere del Wisconsin e il due volte consecutive MVP Giannis Antetokounmpo (28 punti e 11 rimbalzi di media) che però è alle prese con un problema al ginocchio rimediato contro gli Atlanta Hawks e che potrebbe pregiudicare la sua presenza quantomeno in gara 1 di stanotte. Senza di lui, comunque, i Bucks sono riusciti a ben figurare anche grazie ad altri giocatori di assoluto livello come Jrue Holiday, Bobby Portis e Khris Middleton che sono in grado di far funzionare la macchina biancoverde. L’assalto dei Bucks al loro secondo titolo è insomma lanciato.

Date e orari delle finali: 

Gara 1: stanotte alle 3 ora italiana con diretta su Sly Sport

Gara 2: venerdì 9 luglio alle 3 ora italiana con diretta su Sky Sport

Gara 3: lunedì 12 luglio alle 2 ora italiana con diretta su Sky Sport

Gara 4: giovedì 15 luglio alle 3 ora italiana con diretta su Sky Sport

Eventuale gara 5: domenica 18 luglio alle 3 ora italiana con diretta su Sky Sport

Eventuale gara 6: mercoledì 21 luglio alle 3 ora italiana con diretta su Sky Sport

Eventuale gara 7: venerdì 23 luglio alle 3 ora italiana con diretta su Sky Sport