Riccardo Moraschini in azione
Riccardo Moraschini in azione

 

Milano, 21 ottobre 2021 - Brutte notizie per l'A|X Armani Exchange Milano. Nelle ultime ore è infatti emersa la positività di Riccardo Moraschini al Clostebol Metabolita, uno steroide che ha un’azione simile al testosterone ma con effetti meno evidenti sul miglioramento della performance atletica. E' spesso utilizzato sotto forma di crema. La positività della guardia-ala dell'Olimpia, che ha pure preso parte alle recenti Olimpiadi di Tokyo indossando la maglia della Nazionale azzurra, è stata riscontrata in occasione di un controllo fuori competizione disposto da Nado Italia ed effettuato al termine della seduta di allenamento della squadra allenata da Ettore Messina svolta ad Assago lo scorso 6 ottobre.

Precedente Burns

 

Ma cosa rischia adesso Moraschini? Il ragazzo è stato ovviamente sospeso in via cautelare dal Tribunale Nazionale Antidoping, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping. Il classe '91 potrebbe essere squalificato per un periodo che va da alcuni mesi fino a un massimo di due anni. A lasciare ben sperare la società milanese e il giocatore c'è però il precedente legato a Christian Burns. L'attuale lungo di Brescia, quando era in forza all'Olimpia, risultò positivo nel giugno 2019 dopo la gara contro Trieste a un metabolita del clostebol, ma alla fine venne assolto da ogni accusa. 

Leggi anche: Eurocup, partono bene Virtus Bologna e Venezia