Drummond (Ansa)
Drummond (Ansa)

Los Angeles (Stati Uniti), 29 marzo 2021 – Costretti ancora a fare a meno delle due stelle LeBron James e Anthony Davis, i Los Angeles Lakers hanno battuto la concorrenza di Celtics e Knicks e piazzato un importante colpo di mercato ingaggiando sotto le plance Andre Drummond, che si è liberato dai Cleveland Cavaliers attraverso il pagamento di un “buyout” per diventare il centro titolare dei gialloviola almeno fino al termine della stagione. Drummond, che era ai Cavaliers dalla scorsa stagione, in questo primo scampolo di nuova annata stava viaggiando a 17.5 punti e 13.5 rimbalzi di media e porterà ai Lakers quel contributo che Marc Gasol non è riuscito ancora a fornire, ma anche grande solidità nel pitturato: “Andre – ha detto il GM gialloviola Bob Pelinka – ci garantisce solidità su entrambi i lati del campo e ci sentiamo estremamente fortunati di poter aggiungere al nostro roster un elemento come lui per cercare di difendere il titolo NBA vinto la scorsa estate”.

La risposta ai Nets

L’ingaggio di Drummond è la risposta dei Lakers ai Brooklin Nets che in queste ultime settimane hanno aggiunto a un roster che già poteva fare affidamento su tre stelle del calibro di James Harden, Kyrie Irving e Kevin Durant (attualmente ai box per un problema muscolare), altri due pezzi da novanta come Blake Griffin e LaMarcus Aldridge. L’ex Spurs è l’ultimo tassello arrivato a Brooklyn (con un contratto annuale al minimo salariale) dopo aver lasciato – dietro al pagamento anche in questo caso di un buyout di circa 6 milioni di dollari – i San Antonio Spurs con i quali stava viaggiando a 13.7 punti e 5.7 rimbalzi a partita.

Leggi anche - NBA, Nicolò Melli ai Dallas Mavericks