Los Angeles (Stati Uniti), 2 luglio 2018 - Gli indizi dei giorni scorsi si sono trasformati in una certezza inconfutabile: LeBron James giocherà ai Los Angeles Lakers per le prossime quattro stagioni in cui guadagnerà 154 milioni di dollari complessivi. Stavolta, diversamente da quando James annunciò il suo approdo ai Miami Heat nel 2010 attraverso un messaggio televisivo atteso con apprensione e visto da miliardi di sportivi, il 'Re' ha scelto uno scarno comunicato stampa redatto dall’agenzia che lo rappresenta per annunciare il suo passaggio in gialloviola: “LeBron James – quattro volte MVP e tre volte campione NBA, due volte Oro Olimpico e 14 volte All Star – ha raggiunto un accordo con i Los Angeles Lakers per un quadriennale da 154 milioni” si legge nella nota. A spingere LeBron a questa scelta è stata la volontà della famiglia che ha individuato nella metropoli californiana il posto giusto per mettere radici, visto anche che il fulcro delle attività commerciali dei James è situato proprio nella zona di Los Angeles.

Finisce quindi dopo quattro stagioni la seconda parentesi di LeBron in maglia Cavaliers: anni in cui è riuscito a realizzare il sogno di portare il titolo a Cleveland – situata ad una manciata di chilometri dalla natia Akron – ed è sempre arrivato fino all’atto finale del campionato. Ora per il fuoriclasse trentatreenne si apre un nuovo capitolo professionale, il primo in una franchigia della Western Conference che in questo modo aumenta ulteriormente il divario tecnico e in termini di talento con i cugini dell’Est. Magic Johnson – Presidente dei Lakers – con l’approdo in California di LeBron riesce invece a completare la missione che si era prefissato pochi giorni fa quando aveva annunciato di voler assolutamente portare in gialloviola almeno un top player. Ora però i gialloviola non si fermano e spostano il mirino verso Kawhi Leonard.  Intanto LA ha comunque trovato il suo ‘Re’ che è stato accolto in maniera del tutto originale da Zlatan Ibrahimovic che da qualche mese gioca in MLS con i Los Angeles Galaxy: “Ora Los Angeles ha un Dio e un Re. Benvenuto LeBron” ha scritto su Instagram il fuoriclasse svedese. La nuova vita di LeBron James ai Lakers può quindi iniziare!