Cecilia Zandalasini in difesa
Cecilia Zandalasini in difesa

Valencia, 21 giugno 2021 - Finisce nel peggiore dei modi l'avventura agli Europei di basket femminile dell'Italia. La squadra azzurra si arrende alla Svezia dell'ex commissario tecnico Marco Crespi nello spareggio per i quarti di finale, crollando 46-64. Inutili i 19 punti di Cecilia Zandalasini, l'unica in grado di trovare il fondo della retina con continuità. Per il resto è un disastro, frutto soprattutto del 2/21 al tiro da 3 e dI 16 palle perse. A causa di questa sconfitta la Nazionale guidata da Lino Lardo non potrà partecipare al torneo che qualifica al prossimo Mondiale, in programma a Sydney dal 22 settembre all’1 ottobre 2022.

Svezia sempre in controllo

Le Azzurre partono male (15-7 per la Svezia al 6'), scivolano anche in doppia cifra di svantaggio e al termine del primo quarto sono sotto 19-11, tirando con brutte percentuali e collezionando diverse palle perse. La musica non cambia nel secondo periodo, nel quale le scandinave scappano anche a +13 (27-14 al 15'). Prima dell'intervallo le ragazze del ct Lardo salgono di colpi, ma al 20' sono comunque sotto di 10 lunghezze sul 30-20. Lo scarto si dilata ulteriormente a metà del terzo periodo (37-24 al 24'), prima della sfuriata di Zandalasini. La neo giocatrice della Virtus Bologna prova a tenere in corsa la sua Nazionale (45-37 al 30'), ma la Svezia è troppo più quadrata ed efficace per sognare la rimonta. 

Italia: Keys 2, Romeo 3, Bestagno 5, Carangelo 5, Zandalasini 19, Pan, De Pretto ne, Andrè 1, Cinili 2, Attura 2, Cubaj 5, Penna 2. All. Lardo. 

Leggi anche: Olimpia Milano, presi Alviti e Hall