Meo Sacchetti (Ansa)
Meo Sacchetti (Ansa)

Perm (Russia), 17 febbraio 2021 – L’Italbasket è pronta a scendere in campo nella bolla di Perm per disputare la prima di tre gare ravvicinate e valide per la finestra di febbraio delle qualificazioni ad Eurobasket 2022, manifestazione alla quale gli azzurri sono già qualificati dal momento che l’Italia è uno dei paesi ospitanti di uno dei gironi. Domani alle 15.30 (diretta su Sky Sport 1) gli azzurri affronteranno la Macedonia del Nord (che sfideranno anche domenica, mentre venerdì se la vedranno con l’Estonia) nel recupero del match non disputato a novembre per via dei diversi casi di Covid 19 emersi nella nazionale macedone a novembre. Il CT azzurro Meo Sacchetti ha sciolto le ultime riserve e diramato la lista dei dodici convocati di domani, della quale fanno parte Amedeo Tessitori, Marco Spissu, Leonardo Candi, Tommaso Baldasso, Giampaolo Ricci, Matteo Spagnolo, Giordano Bortolani, Filippo Baldi Rossi, Davide Alviti, Nicola Akele e Gabriele Procida che è all’esordio assoluto con la casacca azzurra. Fuori per turnover, invece, Michele Vitali e Simone Zanotti, convocato dopo il forfait di Leonardo Totè.

Le parole di Sacchetti

L’impegno è sulla carta decisamente abbordabile per gli azzurri ma il CT Sacchetti ma il CT Meo Sacchetti ha chiesto ai suoi ragazzi attenzione e concentrazione per evitare passi falsi: “Come sempre in Nazionale si respira un buon clima e mi fa piacere costatare come i ragazzi si integrino rapidamente e stiano bene insieme. Non è banale e ne sono contento. Dovre-mo affrontare tre partite in pochi giorni e sarà opportuno dosare uomini e minuti per non affaticarci e nello stesso tempo continuare ad offrire buone prestazioni. Siamo già qualificati e lo sanno tutti, ma ciò che ormai nessuno può ignorare è che i ragazzi convocati non hanno intenzione di perdere l’occasione per mettersi in mostra e migliorare. Abbiamo tutti voglia di portare a termine nel miglior modo possibile questo cammino. E il miglior modo è vincere. Di fronte avremo due squadre che non hanno la caratura della Russia e perciò con ogni probabilità dovranno lottare tra loro per un solo posto all’Europeo. E’ banale dire che non molleranno un centimetro. Attenzione e concentrazione saranno decisive per noi”.

Leggi anche - Basket, Final Eight: l'Olimpia Milano travolge Pesaro e vince la sua settima Coppa Italia