Meo Sacchetti (LaPresse)
Meo Sacchetti (LaPresse)

Pinzolo, 25 agosto 2018 – Nell’inedita cornice di Pinzolo ha preso ufficialmente il via quest’oggi il raduno dell’Italbasket che, sotto la guida del commissario tecnico Meo Sacchetti, resterà nella località trentina fino al 5 settembre per prepararsi alle due sfide contro Polonia (14 settembre al PalaDozza di Bologna) e Ungheria (17 settembre a Debrecen) con cui gli azzurri inaugureranno la seconda fase delle qualificazioni ai Mondiali che si giocheranno nell’estate del 2019 in Cina. Coach Sacchetti si è subito trovato a fare i conti con il forfait di Amedeo Della Valle, a cui dopo alcuni esami strumentali svolti sotto la supervisione dello staff medico azzurro è stato concesso di tornare a Milano per continuare il processo di recupero fisico-atletico (sarà rivalutato il 9 settembre), e con quello di Michele Vitali che sarà lasciato libero da Andorra di raggiungere gli azzurri solo dal 9 settembre in poi.

Due assenze che hanno spinto Sacchetti a correre ai ripari richiamando Leonardo Candi che nei giorni scorsi era stato inserito nella lista delle cosiddette “riserve” pronte a subentrare in casi di emergenza come questa. Nel frattempo la Federazione Italiana Pallacanestro ha fatto sapere che in questi giorni gli azzurri svolgeranno una doppia seduta di allenamenti giornalieri, mentre sabato 1 settembre giocheranno un’amichevole contro la Vanoli Cremona che anche la prossima stagione sarà allenata proprio da Sacchetti senior. Una volta terminato il ritiro di Pinzolo poi, l’Italia si sposterà in Germania dove chiuderà la preparazione in vista degli impegni i settembre giocando un quadrangolare in cui affronterà la Germania padrona di casa, la Repubblica Ceca e la Turchia.