Sacchetti (LaPresse)
Sacchetti (LaPresse)

Klaipeda (Lituania), 23 febbraio 2019 – Questa settimana il personaggio di copertina della pallacanestro italiana è stato senza alcun dubbio Meo Sacchetti: dopo aver portato la Vanoli Cremona alla conquista della sua prima, storica Coppa Italia (la terza nella bacheca dell’ex coach della Dinamo Sassari), l’allenatore nativo di Altamura ha infatti guidato anche la Nazionale italiana alla conquista di un pass per partecipare ai Mondiali che si svolgeranno in Cina tra pochi mesi; un traguardo che gli azzurri non raggiungevano dall’ormai lontano 2016. Questi due importanti successi sono stati premiati con un doppio prolungamento di contratto: in settimana infatti la formazione cremonese gli ha confermato la fiducia fino a 2022 mentre quest’oggi la Federazione Italiana Pallacanestro ha annunciato che Sacchetti rimarrà sulla panchina azzurra almeno fino al 2021: “Inutile dire che sono felice – ha dichiarato Sacchetti in una nota diffusa dalla FIP per confermare l’intesa –. Come ho avuto già modo di dire in precedenza, in Azzurro si è creato un ambiente piacevole e di reciproca stima con tutti, dai giocatori allo staff, e sono contento di poter proseguire su questa strada. Gli obiettivi che abbiamo davanti sono tanti, a cominciare dal Mondiale, e vogliamo giocarci al meglio tutte le nostre carte”.

Decisamente soddisfatto per questa notizia anche il presidente federale, Gianni Petrucci, che ha fatto intendere che le basi per il rinnovo erano già state gettate da tempo e ha confermato la sua piena fiducia nelle doti del ct: “La decisione– è stata presa ben prima della matematica qualificazione mondiale. Ho grande fiducia in Meo e nel lavoro che ha sin qui svolto con la squadra. L’obiettivo più immediato è il Mondiale in Cina ma le nostre attenzioni sono rivolte anche all’Olimpiade e all’EuroBasket 2021 che speriamo di poter co-organizzare”. Nel frattempo la truppa azzurra si è spostata a Klaipeda dove lunedì sera, alle 19.30 (diretta su Sky Sport), sfiderà la Lituania (ultima squadra affrontata in un Mondiale dagli azzurri) padrona di casa nell’ultimo incontro di queste qualificazioni. Per l’occasione Sacchetti ha scelto di convocare Pietro Aradori, Alessandro Gentile, Paul Biligha, Luca Vitali, Ariel Filloy, Davide Pascolo, Giampaolo Ricci, Diego Faccadori, Awudu Abass, Riccardo Moraschini, Stefano Tonut, Michele Vitali e Brian Sacchetti.