Basket: a Pesaro le Final Eight di Coppa Italia (Ciamillo)
Basket: a Pesaro le Final Eight di Coppa Italia (Ciamillo)

Pesaro, 16 febbraio 2020 – Saranno l’Umana Reyer Venezia e l’Happy Casa Brindisi a giocarsi la vittoria della Coppa Italia di Basket 2020 nella finale che si giocherà oggi alle 18 alla Vitrifrigo Arena di Pesaro. La partita viene trasmessa in diretta tv in chiaro su Rai Sport (canale 58 del digitale terrestre), e in streaming sulla piattaforma Rai Play. Match live a pagamento anche in tvsu Eurosport 2 e streaming su Eurosport Player.

Coppa Italia di basket, vince Venezia. Battuta Brindisi

La Reyer ha staccato il pass per l’ultimo atto della competizione dopo aver sconfitto 67-63 un’Armani Exchange Milano incappata in una vera e propria serata disastrosa al tiro da fuori (4/27 da oltre l’arco dei tre punti). E dire che la gara era iniziata decisamente in salita per i lagunari, scivolati – anche a causa delle 6 palle perse nei primi 10’ – a -12 sotto i colpi di Scola, Tarczewski e Nedovic (7-19).

La difesa a zona alternata alla uomo chiamata da De Raffaele ha però dato nuova linfa vitale alla Reyer che nella seconda frazione ha ricucito quasi interamente lo strappo rientrando negli spogliatoi a -2 (31-29), Preludio al grande show del terzo quarto nel quale la Reyer ha concesso soltanto quattro canestri dal campo all’Olimpia punendola con un parziale di 25-13 ispirato da Andrea De Nicolao (12 punti), Mitchell Watt (16 punti e 10 rimbalzi) e Austin Daye, che l’ha spinta fino al +10 a 10’ dalla fine. Un cuscinetto di vantaggio che, nonostante un digiuno di canestri durato più di 5’ (0/6 iniziale al tiro), la Reyer è riuscita ad amministrare rischiando forse qualcosa di troppo nel finale quando Bramos ha sbagliato addirittura tre liberi consecutivi.

Ben più schiacciante il successo della Happy Casa Brindisi che ha travolto la Fortitudo Pompea Bologna 78-53. Mattatore del successo dei salentini, che hanno sovrastato gli emiliani (18 palle perse) con un 102-46 di valutazione finale, è stato John Brown, autore di 18 punti, 6 rimbalzi e 3 assist. L’Happy Casa non ha perso tempo e sin dal primo quarto ha schiacciato sul pedale dell’acceleratore, sfruttando il proprio maggior tasso atletico e la maggior stazza fisica. Una volta chiusi a +11 i primi 10’ di gara (23-12), i biancoblu pugliesi hanno sciolto definitivamente le briglie colpendo a ripetizione Bologna che non ha più trovato le forze per reagire ed è sprofondata fino al -33 all’inizio del secondo tempo. A Brindisi, che ha portato tre giocatori in doppia cifra, è così bastato innestare il pilota automatico per condurre in porto la vittoria e conquistare un posto in finale.