Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 feb 2022

Eurolega, il Fenerbahce ferma la striscia vincente di Milano

I turchi si impongono per 71-60 al Forum 

4 feb 2022
matteo airoldi
Sport
Ettore Messina
Ettore Messina
Ettore Messina
Ettore Messina

Milano, 3 febbraio 2022 – Si ferma dopo cinque successi consecutivi la striscia vincente in Eurolega dell’Armani Ax Milano, battuta in casa 71-60 dal Fenerbahce di coach Sasha Djordjevic – ex biancorosso – e dell’azzurro Achille Polonara. Serata storta per un’Olimpia troppo farraginosa in attacco – in doppia cifra tra i biancorossi ci sono andati solo Ben Bentil (12 punti) e Malcolm Delaney – e questa volta efficace in difesa soltanto in isolati sprazzi. Dall’altra parte, invece, un Fenerbahce rimasto di fatto quasi sempre avanti nel punteggio e capace di imporsi grazie soprattutto a una maggiore e più costante intensità ma anche alle prove maiuscole di Marko Guduric – miglior realizzatore della gara con 17 punti – e di Devin Booker, arrivato a quota 14.

La gara

Alti livelli di intensità e nessuna esclusione di colpi sin da un primo quarto in cui Milano ha faticato e non poco a trovare il bersaglio nel pitturato (3/8 da due nei primi 10’ per gli uomini di Messina) e si ritrovata a rincorrere un Fenerbahce che alla prima sirena aveva già sei punti di vantaggio (12-18). La musica non è cambiata nelle battute d’apertura del secondo quarto, quando l’attacco milanese si èè mosso con poca fluidità e ha perso altri palloni pesanti lanciando la decisa fuga del Fenerbahce che ha così doppiato i padroni di casa con la tripla del +13 di Akpinar per poi alzare l’asticella del vantaggio fino al +16 siglato da Guduric prima e da Polonara poi (16-32). Toccato il fondo, l’Olimpia ha reagito aggrappandosi all’orgoglio e alla grinta di Bentil, ispiratore del -9 all’intervallo lungo (34-43). La vera reazione milanese è però arrivata in uscita dagli spogliatoi quando Milano ha alzato il livello dell’intensità e della qualità del gioco offensivo piazzando un 9-0 chiuso dalla tripla della parità di Delaney (43-43). Un gancio che non ha comunque mandato al tappeto il Fener che, dopo aver chiuso a +3 il terzo quarto (51-54), ha saputo aspettare il nuovo calo di Milano, arrivato nella parte conclusiva del match quando a fare la differenza è stato Guduric che ha anche battibeccato con il pubblico milanese scatenando un parapiglia in campo dopo l’ultima sirena.

leggi anche - Basket, Eurocup: Venezia ha la meglio su Ulm, Trento cade ancora in Lituania

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?