Kevin Punter (Ansa)
Kevin Punter (Ansa)

Milano, 1 dicembre 2020 – Prosegue il cammino vincente dell’Armani AX Milano che travolge l’Alba Berlino con un perentorio 75-55 e centra il terzo successo consecutivo in Eurolega dopo quelli conquistati contro Zalgiris e Maccabi. La chiave del successo dei biancorossi – protagonisti di una straordinaria prova corale che ha permesso offensivamente a undici dei dodici giocatori milanesi a referto di segnare almeno un punto (miglior realizzatore Kevin Punter con 14 punti, seguito da Zach LeDay che è arrivato a 12) e difensivamente di costringere l’Alba a 19 palle perse e di tenerla al 21% da tre punti) – è tutta racchiusa in un primo tempo terminato sul +20 grazie ad un tramortente parziale di 16-0 piazzato a cavallo tra primo e secondo quarto.

La spallata

Dopo un avvio sostanzialmente equilibrato, l’Olimpia Milano è riuscita repentinamente a prendere quota grazie ai canestri di Hines e LeDay che hanno dato vita ad un break di 8-0 (19-13 al 10°). Il parziale si è poi addirittura allargato fino al 16-0 quando all’alba della seconda frazione Rodriguez, Delaney e lo stesso Hines, sfruttando un digiuno tedesco di 7', hanno spinto un’Armani perfetta su entrambi i lati del campo sul +14 (27-13). Un fendente mortale per l’Alba che non è di fatto più riuscita a rialzare la testa ed è rientrata negli spogliatoi addirittura sul -20 (42-22) e dopo aver segnato soltanto nove canestri (2/14 da oltre l’arco dei tre punti) e perso ben undici palloni. A quel punto è stato fin troppo facile per Milano, che ha toccato il massimo vantaggio sul 61-34, amministrare i ritmi per tutto il secondo tempo e portare a casa una facile vittoria.

Leggi anche - Champions League, Borussia Monchengladbach-Inter 2-3. Doppietta di Lukaku