Malcolm Delaney contro il Maccabi (Ansa)
Malcolm Delaney contro il Maccabi (Ansa)

Tel Aviv (Israele), 26 novembre 2020 – Reduce dal nono successo in campionato, l’Armani AX Milano si è concessa il bis consecutivo anche in Eurolega sbancando Tel Aviv 86-85 dopo un tempo supplementare. Decisivo un canestro a 3” dalla fine di Malcolm Delaney, bravo a rimanere freddo nel momento chiave e a beffare la difesa gialloblu con un palleggio arresto e tiro di pregevolissima fattura. Per l’ex Atlanta Hawks un bottino finale di 16 punti, due in meno dei 18 segnati da Kevin Punter, che nell’overtime ha tenuto aggrappato i biancorossi alla partita assieme a Brooks, Shavon Shields (14 punti) e Sergio Rodriguez (14 punti). Al Maccabi, che una volta è stato beffato in un finale punto a punto, non sono invece bastati i 17 punti a testa di Elijah Bryant e Scott Wilbekin che fino alla fine ha provato a trascinare i suoi nonostante il problema dei falli commessi.

La partita

L’inizio è stato appannaggio del Maccabi che, spinto da Wilbekin, Caloiaro e Dorsey ha preso tre possessi di vantaggio (15-7). Milano, aiutata da Hines Shields e Rodriguez, è però riuscita a riportarsi in carreggiata e, dopo aver chiuso a -2 il primo quarto ed essere tornata a -7 a metà del secondo (34-27), ha reagito piazzando un parziale di 18-1 ispirato dai guizzi di Punter, Hines e Delaney e rientrando negli spogliatoi a +11 (35-46). In uscita dagli spogliatoi è arrivata la controreplica del Maccabi che si è riportato sul -3 trascinato dalle giocate di Brynat, Bender e Wilbekin prima di subire il nuovo allungo milanese in avvio di terza frazione (53-59). Anche questo strappo non è però bastato a lanciare l’allungo decisivo di Milano che, in una quarta frazione piuttosto avara sul fronte degli attacchi, ha subito il rientro del Maccabi che, pur perdendo Bryant per cinque falli, è riuscito ad impattare il risultato grazie a Wilbekin che ha poi portato i suoi a +4 ad una manciata di secondi dalla fine. Un gioco da quattro punti di Punter ha però rimesso tutto in discussione e portato il match all’overtime dove Milano, dopo essere rimasta aggrappata al match con le giocate di Brooks, Punter e Rodriguez, ha chiuso i conti con il canestro finale di Delaney.

Leggi anche - Europa League, Lille-Milan 1-1: Bamba risponde al vantaggio di Castillejo