Moraschini (ANSA)
Moraschini (ANSA)

Milano, 3 marzo 2020 – Continua il momento di grave crisi di risultati in Eurolega dell’Armani AX Milano che in un Forum completamente deserto per le restrizioni anti-Coronavirus incassa la quinta sconfitta europea consecutiva perdendo 73-78 contro il Real Madrid, capace di rimontare uno svantaggio arrivato fino alle 17 lunghezze. Milano, sfruttando la sua ottima vena realizzativa da oltre l’arco (5/6 da tre iniziale) e il miglior Riccardo Moraschini della stagione (21 punti di cui 15 siglati nel solo primo tempo) e le difficoltà al tiro del Real (3/15 dal campo in partenza per i Blancos), ha infatti subito preso in mano la situazione toccando il suo massimo vantaggio in apertura di secondo quarto. Il Real si è però ben presto rialzato e grazie a Rudy Fernandez, Laprovittola e Tavares (13 punti e 12 rimbalzi) ha praticamente dimezzato lo svantaggio (45-35 all’intervallo lungo). Milano in uscita dagli spogliatoi ha provato nuovamente ad allungare fino al +14 ma le Merengues non hanno mai mollato la presa e all’inizio della quarta frazione ha dato un’altra sgasata piazzando il colpo del sorpasso con Thompkins e Fernandez. A quel punto gli ospiti sono riusciti a tenere dritta la barra del timone e a chiudere i conti con le giocate finali di Tavares e Campazzo.

In Eurocup invece è arrivata la vittoria dell’Umana Reyer Venezia che sempre a porte chiuse ha sbancato il PalaLeonessa sconfiggendo la Germani Brescia 93-88 e accedendo ai playoff (la Germani saluta invece la competizione). Su questo successo c’è la firma indelebile degli italiani Andrea De Nicolao (16 punti, 9 assist e 5 rimbalzi) e Stefano Tonut (20 punti) che nella terza frazione hanno preso per mano la Reyer permettendole di piazzare quel colpo di reni che ha spezzato l’equilibrio creatosi nel primo tempo e le ha consentito di guadagnare un vantaggio in doppia cifra (massimo disavanzo toccato sul (68-81 a 6’ dalla fine) che gli orogranata hanno gestito senza patemi.