Sulla destra Delaney (ANSA)
Sulla destra Delaney (ANSA)

Barcellona 7 febbraio 2020 – Nella ventiquattresima giornata di regular season di Eurolega l’Ax Armani Exchange Milano sfiora l’impresa di espugnare il Palaublaugrana arrendendosi al Barcellona soltanto nei secondi finali. Termina col punteggio di 84-80 per la compagine di Ettore Messina che incassa la seconda sconfitta consecutiva nel doppio turno settimanale della competizione dopo quello casalingo di martedì sera contro l’Alba Berlino. A decidere è un eccellente Malcom Delaney da ventisei punti a referto, nove assist serviti ai propri compagni e 6/9 al tiro da tre punti. Il solito Sergio Rodriguez non basta al team italiano coi suoi quattordici punti.

La fisicità dei catalani garantita da Nikola Mirotic e Brandon Davies fa sentire tutto il peso in avvio di partita ai danni di un’Olimpia che recupera Jeff Brooks ma appare troppo poco reattiva su palle vaganti e alcuni rimbalzi concessi agli avversari. Nedovic e Roll riescono a tenere in piedi la resistenza riducendo lo svantaggio con giocate di pura astuzia e agonismo. Nella seconda frazione la tripla di Kuric vale il 26-19 ma Pesic perde Huertel per un infortunio alla caviglia sinistra. Milano alza le percentuali dalla lunga distanza che costringono la panchina spagnola a due timeout in pochissimi minuti. L’inerzia passa così nelle mani dei biancorossi che mettono il naso avanti per la prima volta in partita. I ritmi sono elevatissimi con Gudaitis che riesce ad essere finalmente un fattore al pari di Crawford che in campo aperto o dello stesso Rodriguez che lancia i suoi sul + 12 (31-43).

Al rientro dagli spogliatoi il Barcellona va in campo con tutt’altra faccia. Sono Mirotic e soprattutto Delaney a riaprire la partita. Il playmaker americano con tre triple ribalta completamente l’inerzia dando il là ad un mega break che riconsegna la testa dell’incontro ai padroni di casa (55-50 al 27’). L’Olimpia è brava a restare con la mente in partita e si affida alle esperte mani di Luis Scola che producono i canestri del 63-62. Il Barcellona allunga la difesa a tutto campo e costruisce anche sei lunghezze di scarto. Rodriguez e Micov sono scatenati tanto da riportare ancora sotto di un punto Milano. E’ Delaney con la sua sesta tripla a ricacciare indietro gli ospiti resisi ancora una volta pericolosi con la schiacciata di Nedovic in contropiede (76-75). Dalla lunetta Kuric fisserà il punteggio sull’84-80.