4 mar 2022

Eurolega, Hines salva Milano allo scadere. L'Olimpia sbanca OAKA

L'Armani batte al fotofinish 76-75 il Panathinaikos grazie a un libero a tempo scaduto del lungo americano

matteo airoldi
Sport

Atene (Grecia), 4 marzo 2022 – Vittoria con il brivido in Eurolega per l’Armani AX Milano che rialza la testa dopo il ko di una settimana fa contro l’Olympiacos e ad OAKA sbanca l’altra metà dell’Atene dei canestri, quella del Panathinaikos, sconfitto 76-75 grazie a un libero mandato a bersaglio da Kyle Hines a 2" dalla fine. Il lungo biancorosso ha dipanato una matassa che si era fatta piuttosto complicata per l’Olimpia che aveva dissipato un vantaggio arrivato fino al +12, arenandosi al cospetto della zone press degli ellenici. Oltre ad Hines, che ha chiuso con 13 punti e 10 rimbalzi, tra gli uomini di Messina si sono messi in luce anche Malcolm Delaney con 15 punti e Giampaolo Ricci con 10. Al Panathinaikos non sono invece bastati i 19 del grande ex di serata Nemanja Nedovic, autore anche della palla rubata e del canestro del pari a una manciata di secondi dalla fine.


La gara

Il 7-0 biancoverde ha segnato il passo del buon inizio del Pana e costretto Messina al primo timeout della serata, che non ha però sortito gli effetti sperati dal tecnico milanese perché gli ellenici con i loro primi guizzi dall’arco hanno allungato fino al 17-9. La bomba di Grant e la lacrima di Rodriguez hanno però dato la scossa a Milano che, dopo aver limitato i danni in chiusura di quarto, si è accesa nel secondo grazie a un parziale di 12-3 e, spinta da Delaney (12 nei primi 20’), Hines e Ricci, ha piazzato i colpi dell’aggancio e del sorpasso rientrando negli spogliatoi a +4 (36-40). Il proscenio dopo la pausa lunga se lo è invece preso Daniels che ha iniziato a martellare il canestro avversario, lanciando la fuga dell’Armani, culminata nel +12 (51-63) griffato da Delaney. Un gancio che non è bastato per mandare al tappeto il Pana che nel quarto quarto ha stretto le maglie della difesa affidandosi alla zone press e ha via via eroso tutto il vantaggio milanese pareggiando i conti a 30” dal gong con la rubata e canestro del 75-75 di Nedovic. Il punto esclamativo sul match lo ha però messo Hines che a 2” dalla fine ha catturato un rimbalzo offensivo e chiuso i conti con l’uno su due in lunetta finale (deliberato l’errore sul secondo libero per far partire il cronometro).

Leggi anche - Basket, le Final Four di Eurolega spostate da Berlino a Belgrado

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?