Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 mag 2022

Eurolega, la finale sarà Efes-Real Madrid

I turchi hanno piegato l'Oly con una tripla allo scadere di Micic mentre i "Blancos" hanno vinto il "Clasico" 86-83

20 mag 2022
matteo airoldi
Sport
Mirotic Nikola, Gabriel Deck
Fc Barcelona - Real Madrid
Turkish Airlines Euroleague 2021-22
Final 4 Belgrade 2022, Semifinals
Belgrade, 19/05/2022
Foto MarcoBrondi // CIAMILLO-CASTORIA
Barcellona-Real Madrid
Mirotic Nikola, Gabriel Deck
Fc Barcelona - Real Madrid
Turkish Airlines Euroleague 2021-22
Final 4 Belgrade 2022, Semifinals
Belgrade, 19/05/2022
Foto MarcoBrondi // CIAMILLO-CASTORIA
Barcellona-Real Madrid

Belgrado (Serbia), 20 maggio 2022 – Saranno l’Anadolu Efes Istanbul e il Real Madrid – sabato alle 19 – a giocarsi la vittoria dell’Eurolega 2021-2022 alla Stark Arena di Belgrado. Questo è quanto ha decretato il campo dopo le semifinali di oggi. I campioni in carica dell’Efes hanno aperto le danze piegando all’ultimo respiro 77-74 l’Olympiacos grazie alla tripla di Vasilije Micic (15 punti). Partita di grande spessore tra i turchi anche per Elijah Bryant (16 punti) e Shane Larkin (21). Proprio l’esterno statunitense, con 16 punti nei primi 20’, ha aiutato l’Efes a tenere il passo di un ottimo Oly (43-42 per gli ellenici alla pausa lunga). Dopo l’intervallo si sono accesi anche Bryant e Micic e i biancoblu hanno sorpassato gli avversari arrivando a toccare anche il +9. L’Olympiacos ha però avuto il merito di non mollare e, sotto di 4 a 1’09” dalla fine ha saputo azzerare il gap grazie a Sloukas e Martin (74-74 a 19” dall’ultima sirena). Il punto esclamativo sul successo turco lo ha però messo Micic che senza paura si è preso la responsabilità del possesso conclusivo andando a segnare la tripla del definitivo 77-74 in palleggio, arresto e tiro.

Il 'Clasico' è del Real


A dir poco tirato anche il 'Clasico' serale, vinto dal Real Madrid che in rimonta ha piegato 86-83 il Barcellona sfatando un tabu che aveva visto i madrileni sempre perdenti in stagione contro i catalani. 18 punti a testa per Fabien Causeur e Guerschon Yabusele che si sono equamente divisi la palma di MVP della serata, mentre al Barcellona non sono bastati i 26 punti di Nikola Mirotic. Proprio il montenegrino con cittadinanza spagnola, nel secondo quarto (14 punti nei 20’ iniziali per lui), è stato il motore del tentativo di allungo dei blaugrana, rientrati negli spogliatoi a +11 dopo un parziale di 26-15 (45-34). I ruoli si sono però capovolti nella ripresa quando è stato il Real a trovare il giusto feeling con il canestro grazie ad Abalde e a dare uno scossone con un parziale di 26-11 per il 60-56 “Blanco” a 10’ dalla sirena finale. Gli uomini di Laso hanno poi toccato anche il +7 ma due triple di Laprovittola e un canestro di Mirotic hanno nuovamente pareggiato i conti a quota 75. Il testa a testa finale è stato mozzafiato e a fare la differenza sono state le giocate di Llull e Yabusele.

Leggi anche - Playoff basket serie A: Virtus Bologna e Milano chiudono i conti con Pesaro e Reggio


 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?