Gigi Datome in azione (Ciamillo)
Gigi Datome in azione (Ciamillo)

Istanbul (Turchia), 16 dicembre 2020 – L’Armani AX Milano rialza subito la testa e riscatta il primo ko in campionato e quello patito la settimana scorsa a Barcellona superando a domicilio in Eurolega il Fenerbahce 79-71. Nel giorno del ritorno di Gigi Datome da avversario in quella che è stata la sua casa sportiva per cinque anni, la chiave del successo dei meneghini – che ritrovavano il Chacho Rodriguez – è stata la difesa che nei due quarti centrali ha concesso ai turchi soltanto 24 punti. In attacco invece il faro è stato Zach LeDay che ha chiuso con 15 punti conditi da 7 rimbalzi ed è stato ben coadiuvato da Kevin Punter (12 punti), Shavon Shields e il già citato Luigi Datome (10 punti a testa).

I biancorossi hanno risposto al mini-allungo gialloblu del primo quarto con un 10-0 che però il Fenerbahce ha saputo tamponare chiudendo a -1 la frazione d’apertura (25-26). Nella seconda porzione del primo tempo però Milano ha eretto un muro difensivo costringendo i padroni di casa a segnare solo 10 punti e a svariate palle perse (35-44 all’intervallo lungo). La spallata del terzo quarto, in cui LeDay ha preso in mano la situazione, ha fatto poi il resto (24-13 di parziale chiuso dalla tripla a fil di sirena di Datome) e lanciato definitivamente l’Olimpia verso la vittoria. I tentativi di rientro finali dei turchi, guidati dall’ex Sassari Tyshawn Pierre (16 punti), non hanno infatti prodotto risultati concreti.

Brescia e Venezia ko

Doppia sconfitta invece per le italiane impiegate in Eurocup. A Parigi, la Germani Brescia fanalino di coda del gruppo B ha infatti piegato il capo in casa del Metropolitans 92 Levallois che si è imposto per 86-81. Autentico dominatore della contesa è stato Assem Marei che ha fatto il vuoto sotto le plance chiudendo con un bottino di 24 punti e ben 15 rimbalzi. 19 invece i punti di Archie Goodwin. I transalpini sono rimasti in testa per quasi tutto il match e nel finale hanno dato il colpo di reni vincente proprio grazie a Marei e Konate.

Congedo europeo da dimenticare anche per la Reyer Venezia che sempre in Eurocup è stata travolta 108-74 in casa del Bahcesehir, trascinato dall’ex Siena Erick Green (21 punti) e da Jamal Jones (26 punti). Il match è rimasto di fatto in equilibrio e poi la squadra turca ha preso il largo trascinata da Green con un emblematico break di 65-37 nei due quarti centrali.