Ulm (Germania), 10 novembre 2020 – Si allunga la crisi di risultati della Germani Brescia che, dopo il pesante ko incassato nel derby di campionato contro Milano, ha rimediato anche la quarta sconfitta consecutiva in Eurocup perdendo 88-76 in casa del Ratiopharm Ulm. Mattatore assoluto della gara è stato senza alcun dubbio Dylan Osetkowski, che nei 29 minuti giocati ha portato a casa il ragguardevole bottino di 32 punti e 7 rimbalzi con 5/7 da due, 4/5 da tre e ben 10/10 ai liberi. Ai biancoblu, oggi orfani di Drew Crawford e Tyler Kalinoski non sono invece bastate la solita regia di Kenny Chery (15 punti e 5 assist) e la prova gagliarda del giovane Giordano Bortolani, autore di 12 punti con due soli errori al tiro .

La gara

Dopo un primo quarto giocato sul filo dell’equilibrio, Ulm ha cambiato passo con un break di 9-0 aperto da Obst e Krause arrivando fino al 28-18. Un +10 diventato poi addirittura +13 al termine della seconda frazione grazie ai canestri finali di Osetkowski. In uscita dagli spogliatoi la forbice del divario ha quindi continuato ad allargarsi fino alle 16 lunghezze (48-32), ma poi è arrivata la reazione bresciana affidata a Cline, Chery e soprattutto alle triple di un ispirato Bortolani che ha riportato il gap sotto la doppia cifra (53-47). Ai biancoblu è però mancata la lucidità per piazzare il colpo dell’aggancio e così Ulm ha potuto nuovamente allungare spinta dal “solito” Osetkowski e non si è più voltata indietro.

Leggi anche - Basket: Brindisi, Pesaro e Reyer Venezia annunciano nuove positività al coronavirus