5 apr 2022

Eurocup, la Virtus travolge Bourg e chiude quarta

Successo di grande autorità dei bianconeri in terra transalpina. Devastante il secondo tempo

matteo airoldi
Sport
Daniel Hackett
Allianz Trieste - Segafredo Virtus Bologna 
LBA Legabasket Serie A UnipolSAI 2021/2022
Trieste, 27/03/2022
Foto M.Ceretti / Ciamillo-Castoria
Daniel Hackett

Bourg en Bresse (Francia), 5 aprile 2022 – La Virtus Segafredo Bologna – fresca di primato in solitaria in campionato – chiude la regular season di Eurocup con una prova di forza in casa dei francesi del Bourg, battuti con un perentorio 90-68. Un successo importante anche sul piano della classifica perché le “Vu nere” si sono assicurate il quarto posto finale nel gruppo B ma soprattutto il vantaggio del fattore campo nel primo incontro dei playoff. Devastante il cambio di passo della Virtus nella ripresa: dopo aver chiuso a -10 un primo tempo in cui Bourg ha colpito a ripetizione con il tiro da fuori, Bologna ha infatti eretto un muro difensivo che ha concesso ai transalpini soltanto 21 punti nei secondi 20’ gara (8 nel terzo quarto quando è arrivato il parziale virtussino di 27-8 che ha girato l’inerzia del match). Anche l’attacco ne ha ovviamente tratto giovamento mandando a bersaglio la bellezza di 53 punti. Sugli scudi nella formazione bianconera il terzetto composto da Jakarr Sampson (15 punti e 7 rimbalzi), Daniel Hackett (17 punti e 5 rimbalzi) e Kevin Hervey (13 punti e 5 rimbalzi).
 

La gara


Dopo un primo quarto giocato in sostanziale equilibrio, Bourg ha tentato di alzare i ritmi con le triple di Roos, e Julien che ha fatto salire l’asticella del vantaggio tarnsalpino oltre la doppia cifra (34-22). I problemi difensivi della Virtus sono rimasti fino al termine di un primo tempo chiuso con ben 47 punti subiti e soltanto 37 all’attivo. Al rientro in campo i padroni di casa hanno cercato di tenere in mano il pallino del gioco ma sul 55-48 la loro luce offensiva si è spenta al cospetto di uan difesa virtussina salita incredibilmente di colpi. In attacco, invece, ci ha pensato Hackett a prendere in mano le chiavi bianconere e a portare la Segafredo avanti 55-64 a 10’ dalla fine al culmine di un break di 27-8. Le briglie di Bologna si sono così sciolte e nel quarto conclusivo è arrivata la spallata definitiva.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?