Gary Browne (Ciamillo)
Gary Browne (Ciamillo)

Bologna, 29 settembre 2020 – E’ cominciata con una vittoria e una sconfitta la stagione delle squadre italiane di basket impegnate in Eurocup. A sorridere è stata la Dolomiti Energia Trento che ha sconfitto a domicilio 93-86 il Frutti Extra Bursaspor. A griffare il successo dei bianconeri ci hanno pensato Jacorey Williams (19 punti e 11 rimbalzi) e Gary Browne che in coppia hanno guidato l’attacco di una Trento capace di rimontare uno svantaggio arrivato fino a 13 lunghezze. L’inizio è stato di marca turca, con Munford e Hamilton che hanno animato un primo quarto decisamente produttivo per il Bursaspor (29-19). Dopo aver toccato anche il -13 nel corso della seconda frazione (43-30), però, Trento ha avuto una poderosa reazione ed è riuscita di fatto ad azzera il gap all’inizio del terzo quarto grazie ai canestri di Mezzanotte Williams e Forray. Da quel momento si è innescato un testa a testa risolto nel finale dalle giocate vincenti di Browne.

Più amaro il debutto europeo stagionale della Germani Brescia che in Montenegro è stata sconfitta 93-81 dal Buducnost, trascinato al successo da due vecchie conoscenze del campionato italiano come Nikola Ivanovic (24 punti) e Melvin Ejim (16 punti e 9 rimbalzi). La Germani, facendosi aiutare dalla verve di Kenny Chery e Dusan Ristic (17 punti) – autore di un ottimo primo tempo, alla sua seconda apparizione in biancoblu – è riuscita a restare in partita per tre quarti ma poi ha dovuto cedere il passo quando Ivanovic, all’alba del quarto quarto, con otto punti in un amen, ha fatto aumentare in maniera decisiva i giri del motore del Buducnost che non si è più voltato indietro.