Austin Daye in azione (Ciamillo)
Austin Daye in azione (Ciamillo)

Venezia, 1 ottobre 2020 – Prosegue nel migliore dei modi il primo turno di Eurocup delle squadre italiane: dopo il successo ottenuto mercoledì da Trento, infatti, sono arrivate anche le vittorie di Virtus Segafredo Bologna e Umana Reyer Venezia. I felsinei, privi dell’infortunato Milos Teodosic, hanno sbancato il campo del Lietkabelis 76-61 mandando ben quattro giocatori in doppia cifra. Bologna è partita con il freno a mano tirato subendo l'aggressività lituana e le giocate di Vinales e Maric, ma pian piano si è rimessa in carreggiata e all’uscita dagli spogliatoi ha impresso una poderosa accelerata: un parziale di 15-0 – diventato poi 19-2 – ispirato dalle giocate dello scatenato Awudu Abass (19 punti con 5/6 al tiro e 6/6 ai liberi) che ha permesso ai suoi di sciogliere definitivamente le briglie e di prendere il largo fino a toccare il massimo vantaggio sul 44-72.

Vittoria di grandissimo peso specifico anche per l’Umana Reyer Venezia che al Taliercio ha piegato la corazzata Unics Kazan 85-78. Il match ha preso quota nel secondo quarto, quando l’accoppiata composta da Davide Casarin e Michael Bramos (top scorer dei lagunari con 16 punti) è salita in cattedra spedendo a -10 i russi che poi hanno riprovato a più riprese a riavvicinarsi. Tra la terza e la quarta frazione, però, la Reyer ha nuovamente alzato i giri del motore grazie alle giocate di Tonut, De Nicolao, Bramos e Daye, capaci di spingere gli orograta al massimo vantaggio sul 77-58. Un solco che l’Unics non ha più potuto colmare.